facebook twitter rss

Pesca delle lumachine di mare,
Leonardi (FdI): “Si anticipi
apertura della pesca”

PESCA - La consigliera regionale di Fratelli d'Italia ha presentato una mozione ad hoc: "Si anticipi l'apertura della pesca per evitare disparità con le altre regioni confinanti"
martedì 18 settembre 2018 - Ore 18:15
Print Friendly, PDF & Email

 

Elena Leonardi

Depositata in Consiglio Regionale una mozione a firma Elena Leonardi, capogruppo di Fratelli d’Italia, avente ad oggetto “Anticipo apertura pesca alle lumachine di mare”, che investe un comparto, quello degli operatori denominati “della piccola pesca”, che risente del fermo pesca locale.

“Anche quest’anno, come accaduto in passato, si presenta il problema dell’impossibilità di poter pescare nei tratti di mare di propria competenza, agli operatori della cosiddetta ‘piccola pesca’, la specie Nassarius Mutabilis (lumachine di mare): l’apertura al primo novembre penalizza annualmente gli operatori marchigiani – spiega la consigliera Leonardi – rispetto a quanto accade nelle regioni confinanti. Il fatto che in altre realtà regionali si possa pescare prima fa si che molti operatori della ristorazione si rivolgano altrove per rifornirsi di lumachine, con notevoli danni economici per i pescatori marchigiani- è questo il concetto che la rappresentante del partito della Meloni intende anche quest’anno evidenziare.

Me ne sono occupata lo scorso anno – prosegue Leonardi – tanto da sollecitare i Servizi Regionali preposti e la Capitaneria di Porto competente. Quest’anno ho inteso protocollare una mozione affinché, dato che ci sono ancora i tempi, la Regione attivi la competente Commissione Tecnico Scientifica per la pesca, la quale deve riunirsi in tempo utile per definire i dettagli relativi proprio alla pesca di Nassarius Mutabilis.

A soffrire per questa a dir poco anomala situazione sono ad esempio i pescatori delle zone di Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio. Le richieste delle associazioni della cosiddetta Piccola Pesca vanno ascoltate in quanto legittime e la richiesta degli operatori del settore di un anticipo al primo ottobre 2018 non compromette la dinamica della popolazione stessa dato che non è questo il periodo riproduttivo delle lumachine”.

Nella mozione la Leonardi chiede inoltre alla Giunta Regionale di sollecitare al contempo il Ministero Competente, tramite la Capitaneria locale, affinché si possa emettere ordinanza specifica di apertura anticipata di un mese delle lumachine di mare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X