facebook twitter rss

Nazzareno Nazziconi racconta il suo Sanremo: “Dobbiamo aiutare le nuove generazioni di musicisti, prima viene la persona poi l’artista” RIASCOLTA L’INTERVISTA

SANREMO - Il produttore marchigianoa Sanremo per il "Premio Pigro"
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Maria Elena Grasso

Dalla parte dei giovani, con le radici ben piantate nelle sue Marche e nel Fermano, nonostante giri l’Italia per gran parte dell’anno.  Da Sanremo continuano ad arrivare conferme di eccellenze marchigiane nel campo musicale. Stamattina su RadioFm1, durante la diretta telefonica nel corso della trasmissione Diretta Uno, con il direttore Paolo Paoletti, è intervenuto il produttore discografico marchigiano Nazzareno Nazziconi. Nonostante le giornate sanremesi dense di impegni, Nazzareno ha voluto raccontare il suo impegno in questa ‘settimana della musica’. Una presenza a Sanremo che va avanti da oltre 3o anni.

Il patron di Anteros Produzioni, un marchio leader nel mondo della musica, ha mantenuto salde le proprie radici, continuando a portare alto il nome delle Marche con scuole di musica, studi di registrazione e talent scout di grande rilievo. Insieme a lui un nome che a Sanremo ha fatto la storia, ovvero quello di Lighea. 

Nazzareno si trova a Sanremo per supportare alcuni gruppi emergenti protagonisti del Premio Pigro, riconoscimento istituito in onore del cantautore abruzzese Ivan Graziani. Una rassegna che si proietta sui giovani e sui nuovi stili musicali e che ieri ha avuto, proprio a Sanremo il suo gran finale.

“I ragazzi in questo periodo di decadentismo sono persi,- sono state le parole di Nazzareno –  bisogna difendere le generazioni e aiutarli, come d’altronde è stato fatto per noi. Prima viene la persona poi l’artista”. Il produttore sa bene di cosa parla, il suo curriculum parla chiaro; il produttore marchigiano può infatti vantare esperienze con artisti del calibro di  Ivan Graziani, Pierangelo Bertoli, Camaleonti, Ivan Cattaneo e ancora altri. Non poteva mancare il grande successo a Sanremo con Lighea. Come promoter ha organizzato eventi con i più grossi nomi della musica italiana ed internazionale, Sting, Vasco Rossi, Renato Zero, Antonello Venditti, Eros Ramazzotti, Gianni Morandi, Biagio Antonacci e tanti altri.In ambito discografico ha portato più volte artisti a Sanremo, Castrocaro, Festivalbar e a tante altre manifestazioni come Vota la Voce, Disco per l’estate, Disco Ring, Super Classifica Show, CD Live, Top of the Pop e su reti come MTV, Mach Music, Video Italia.

Nazziconi durante il collegamento ha inoltre presentato il gruppo vincente nel 2019, gli Estro. Band di Bari,  con  due singoli pop all’attivo. Gruppo che grazie alla vittoria del ‘Premio Pigro’ ha avuto la possibilità di suonare in un tour di Anteros Produzioni in giro per l’Italia per farsi conoscere. Il vincitore dell’edizione 2020 è stato Antonio di Liddio, in arte Andiel con ‘Ho sognato un mondo’, un messaggio di pace con cui l’artista vorrebbe tornare ai valori dell’ascolto e della pace.

Nazziconi ha sempre messo al primo posto la natura intima e personale dell’artista, senza mai snaturarne l’essenza; il suo valore più grande sta proprio nella semplicità e nell’attaccamento alle proprie radici, come lo stesso Nazziconi ha ricordato: “Non formiamo solo artisti, ma soprattutto persone”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X