facebook twitter rss

Calci a un autobus e a bordo senza biglietto: vandali ‘under 18’ ancora in azione ma la Polizia è sulle loro tracce

FERMANO - Tra le varie attività di controllo della Polizia anche quella relativa ad un uomo di quasi 30 anni, residente nell’entroterra fermano, che in evidente stato di ebbrezza alcolica disturbava i clienti di un bar nel centro di Porto San Giorgio
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Baby vandali tornano a ‘colpire’, e ancora una volta nel mirino il trasporto pubblico. Nell’ambito degli interventi delle Volanti della Questura di Fermo per la sicurezza del trasporto pubblico, quello effettuato nel pomeriggio nei pressi del Terminal di Fermo a seguito della segnalazione di un cittadino che aveva visto alcuni giovani che sferravano calci ad un autobus. Immediatamente raggiunto il posto, gli operatori della Volante non hanno rintracciato i giovani ma riscontrato sul mezzo i segni della loro “bravata”.

“Sentite in merito alcune persone che avevano assistito ai comportamenti violenti, si sta procedendo alla loro identificazione resa più agevole dal fatto che si tratta certamente dei 5 o 6 componenti del gruppo di minorenni che – spiegano proprio dalla Questura di Fermo – si sono evidenziati anche in passato di analoghi comportamenti che hanno determinato l’intervento del personale della Polizia di Stato. Si tratterebbe degli stessi soggetti anche in relazione ad un successivo intervento della Volante su richiesta dell’autista di un pullman di linea che aveva segnalato la presenza di alcuni giovanissimi i quali, sprovvisti di titolo di viaggio, si erano rifiutati di farsi identificare ma che, all’arrivo della Polizia di Stato si erano già dileguati scendendo alla prima fermata dopo aver sentito la richiesta di intervento”.

“Tra le altre attività, quella relativa ad un uomo di quasi 30 anni, residente nell’entroterra fermano, che in evidente stato di ebbrezza alcolica disturbava i clienti di un bar nel centro di Porto San Giorgio. I poliziotti, hanno impiegato non poca fatica ma con pazienza sono riusciti a farlo allontanare dal locale e, dopo avergli contestato amministrativamente il reato di ubriachezza molesta previsto dall’art.688 del codice penale, sono riusciti ad accompagnarlo presso un taxi che ha provveduto a riaccompagnarlo a casa”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti