facebook twitter rss

Insulti sessisti alla proposta di candidatura di Valeriana Mariani: “Ho le spalle larghe, superare i pregiudizi e vedere la ricchezza delle differenze”

mercoledì 1 febbraio 2017 - Ore 14:15
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Paolo Paoletti

“Mi hanno chiesto di pubblicare i miei titoli di studio, mancavano solo gli esami del sangue, per non parlare degli insulti e le prese in giro”.  Valeriana Mariani ha le spalle ben larghe ma da quando è uscita la notizia di una sua possibile candidatura a sindaco di Porto San Giorgio con una lista civica (leggi l’articolo), l’imprenditrice sangiorgese è stata al centro di una campagna denigratoria e d’insulti.

Una reazione, quella dei social e non solo, che ha fatto riflettere soprattutto per le diffamazioni di carattere sessuale sul suo essere donna. Parole pesanti alle quali  la Mariani ha reagito con grande dignità e fermezza, e soprattutto a testa alta.  “Non è importante il fatto che mi abbiano offeso – racconta Valeriana –  non dobbiamo nasconderci dietro  la paura di queste persone, anzi, dobbiamo fare emergere il fatto che purtroppo, ancora oggi, esistano uomini che hanno della donna una visione così limitata e di genere. Solo con il confronto pubblico riusciamo a debellarle. Dopo quanto accaduto queste persone si sono sentite ridicole. Queste cose ci sono e metterle a tacere significa non affrontarle. Il problema è avere il coraggio di parlarne“.

Valeriana Mariani racconta come ha vissuto questi giorni:”Dalle richieste di presentare i miei titoli di studio, a denigrazioni dovute al mio aspetto fisico. Il presentarmi con un’immagine sicuramente prorompente ha dimostrato come, purtroppo, molti non riescano ad andare oltre gli stereotipi di genere. Ho notato una chiusura nei miei confronti per il solo fatto di aver pensato ad una candidatura a sindaco. Cosa sulla quale, tra l’altro sto ancora riflettendo. Mi accusano di non avere capacità senza conoscermi e di essere in grado di portare solo sfilate di moda a Porto San Giorgio. Tra l’altro, a riguardo, sono ambasciatrice nel mondo per la Camera della Moda, porto avanti la battaglia per il Made in Italy e mi presto ad indossare abiti di stilisti emergenti per dare loro visibilità e l’occasione di crescere. Aspetto, quello legato alla moda, che potrebbe portare a Porto San Giorgio interessanti ripercussioni sull’economia locale aprendola a scenari internazionali”.

Valeriana non è sola. Non ci sono stati infatti solo coloro che l’hanno attaccata.  “Ho preso atto che esiste ancora una parte  di persone che non sono più legate a stereotipi di genere che vedono in me un contributo importante a prescindere dall’ideologia politica.  Quello che in questi giorni mi ha reso orgogliosa è stato il fatto tutte le donne mi hanno difeso, mi hanno scritto in privato oppure mi hanno telefonato per darmi il proprio sostegno.  Quando il responsabile della pagina Facebook dove erano apparsi gli insulti mi ha scritto che li aveva cancellati gli ho detto che aveva sbagliato, non temiamo il confronto e non dobbiamo nascondere niente”.

Mariani che prosegue: “Nel mondo ci sono stati cambiamenti radicali. Non si può ancora pensare che chi ha un aspetto gradevole non possa essere un candidato politico eccellente. Mi capita di vestire abiti che tante donne sognano d’indossare e subito vengo additata come una persona facile. Quello che vorrei tutti comprendessero è che la ‘bella e scema’ non esiste e non è mai esistita, le donne sono in grado di partecipare e dare il proprio contributo alla leadership, che sia essa di un’impresa o di un ente pubblico. Siamo madri quindi più propense a percepire i cambiamenti della collettività, basta guerre di genere.  Non parlo solo di donne. Ci sono stati uomini che hanno espresso cose bellissime, mi hanno appoggiata di fronte agli insulti che ricevevo. Uno mi è rimasto impresso. Mi ha detto che con gli altri candidati nessuno si è mai comportato così, non curarti di queste persone, vai avanti. Pur avendomi spiegato di avere un orientamento politico diverso e opposto al mio mi ha dato forza. Ho le spalle larghe con tutte le battaglie che ho fatto. Non mi offendo e vado avanti. Dobbiamo lavorare a scacciare quelle che sono vere e proprie resistenze culturali e vedere nelle differenze, la nostra vera ricchezza

 

ARTICOLI CORRELATI

Dai social ai fatti: nasce la lista civica per Valeriana Mariani candidato sindaco


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X