facebook twitter rss

“Ubaldi sempre mediatore equilibrato”,
Ferretti, Puggioni e Strappa
fanno quadrato intorno all’ex vicesindaco

MONTEGRANARO - Le ex assessore e l'ex consigliera: "L'ultimo ad arrendersi è stato proprio Ubaldi, che non riusciva proprio a capacitarsi dell’improvvisa decisione dell'ex sindaco in piena pandemia e dopo il grave lutto di Beverati"
Print Friendly, PDF & Email

“Leggendo le accuse del tutto infondate e fuorvianti nei confronti dell’ex vicesindaco Endrio Ubaldi in relazione allo scioglimento del consiglio comunale, in qualità di ex assessori e consiglieri comunali sentiamo l’esigenza di mettere in chiaro, il ruolo che lo stesso ha avuto nella costruzione dell’alleanza e nella nostra esperienza amministrativa”. Inizia così la nota con cui le ex consigliere comunali Isabella Ferretti, Cristiana Puggioni e Cristiana Strappa replicano alle critiche nei confronti dell’ex vicesindaco, mosse da ultimo dall’ex assessore Perugini. Dunque, come era prevedibilissimo, le polemiche post-crisi e caduta dell’amministrazione Mancini, non si placano affatto.

“Endrio ha sempre svolto in giunta nei 5 anni in cui sono stata assessore ai Servizi Sociali un ruolo di mediazione nei momenti più difficili. Ricordo delle aspre contrapposizioni fra sindaco ed assessori caratterizzate da linguaggi ed espressioni forti. Ubaldi si è sempre prodigato a ristabilire la calma e a far proseguire i lavori dell’esecutivo – dichiara l’ex assessore e consigliere comunale Cristiana Strappa – Quando vi era da organizzare le liste, le raccolte con le autentiche di firme, e le assemblee di quartiere, è sempre stato in prima linea, nessuno gli ha regalato nulla. Ha sempre detto, che se non fosse stato il più votato della lista, che il vicesindaco non lo avrebbe fatto. Insieme ai consiglieri di Liberi per Montegranaro ed allo stesso Beverati abbiamo più volte dato il voto come consigliere provinciale all’ esponente del Pd Perugini, ma le provocazioni più volte subite soprattutto nella chat della maggioranza, sono state veramente troppe e spesso molto pesanti, tanto da costringermi ad abbandonare lo stesso gruppo Whatsapp. In qualità di componente della conferenza dei Capigruppo sono rimasta veramente delusa da quanto accaduto prima del Consiglio Comunale del 30 novembre, con l’ex Sindaco e l’ex Presidente del Consiglio Comunale, che non hanno tenuto conto della decisione presa dall’organismo a maggioranza”.

“Noi siamo state elette per la prima volta nel maggio del 2019 – affermano l’ex assessore alla Cultura, Cristiana Puggioni e l’ex consigliere comunale Isabella Ferretti – Ebbene, la persona che non ci ha fatto mai mancare il proprio supporto ed aiuto, è stato proprio Endrio Ubaldi. Ogni volta che avevamo dei dubbi e delle richieste da fare, il primo a darci chiarimenti ed incontrarci era proprio l’ex vicesindaco. Tutto si può imputare allo stesso, tranne che abbia espresso una solidarietà ipocrita al collega Giacomo Beverati. Quando noi lamentavamo lo scarso coinvolgimento all’attività amministrativa e le frequenti provocazioni, era proprio Ubaldi ad invitarci ad andare avanti, ed a pensare al gravissimo momento che stavamo e stiamo tuttora affrontando dal punto di vista sanitario ed economico-sociale. Ricordiamo bene quando l’ex capogruppo si lamentava per non essere sufficientemente coinvolto nei processi decisionali amministrativi, mentre ora lancia delle gravi accuse personali parlando di finto perbenismo. Quando è stato improvvisamente revocato da assessore Giacomo Beverati, noi manifestammo subito ad Ubaldi la nostra ferma volontà di dimetterci dinanzi ad un provvedimento veramente assurdo ed antidemocratico. L’ex vicesindaco ci disse subito, che era necessario fare un appello all’ex sindaco, affinché potesse tornare sui propri passi e farla incontrare per un confronto risolutivo e chiarificatorio con lo stesso Beverati. Solamente dopo che i tentativi di mediazione sono caduti nel vuoto e 2 settimane piene di pressioni, per rimuovere l’assessore cacciato ed individuare fra i civici un’altra eventuale figura assessorile, siamo arrivate alla soffertissima scelta di non poter più proseguire nella nostra attività consiliare, l’ultimo ad arrendersi è stato proprio Ubaldi, che non riusciva proprio a capacitarsi dell’improvvisa decisione dell’ex sindaco in piena pandemia e dopo il grave lutto di Beverati”.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X