facebook twitter rss

Raffica di incendi, altra giornata da incubo per i vigili del fuoco (Video)

FIAMME - Dalle 12 di ieri una sfilza di chiamate al 115 con i vigili del fuoco di Fermo impegnati su tutto il territorio provinciale. Viste le numerose richieste di intervento susseguitesi nel corso della giornata si è reso necessario anche l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco di Ancona, ed il dispositivo di soccorso è stato potenziato con ulteriori tre unità di personale in turno libero
Print Friendly, PDF & Email
L'incendio a Force (video dei Vigili del Fuoco)

Il capanno a fuoco a Force

di redazione CF

Altra giornata, quella di ieri, fitta di interventi per i vigili del fuoco di Fermo. Dalla mattina fino a notte chiamate a raffica per incendi di ogni genere. Alle ore 12 la Sala Operativa del 115 è stata contattata per un incendio di residui di colture cerealicole nel comune di Ortezzano. A causa della presenza del vento, l’incendio si è propagato a ridosso di sterpaglie, arbusti ed alberi bruciandone buona parte. Sul posto, al fine del contenimento delle fiamme, sono intervenute tre squadre del Comando di Fermo e del distaccamento dei Monti Sibillini composte da otto vigili del fuoco, sei automezzi, due autopompe, un’autobotte e tre Campagnole con modulo Aib.


“A distanza di poco tempo, alle ore 12,43, gli uomini del Distaccamento di Amandola sono intervenuti a supporto del personale di Ascoli Piceno per un incendio di un capanno adibito a deposito di fieno e paglia nel comune di Force. I Vigili del fuoco sono ancora impegnati da ieri pomeriggio sull’incendio del capannone in cui erano immagazzinate circa 2000 rotoballe. Sul posto diverse squadre che stanno ancora operando per spegnere l’incendio e smassando la paglia per le operazioni di bonifica.
Sempre ieri, poco prima delle 13 – fanno sapere dal comando provinciale guidato dall’ingegner Paolo Fazzini – un altro incendio di sterpaglie si è sviluppato nel tratto autostradale compreso nel territorio di Altidona, prima del casello di Pedaso direzione sud, che ha bruciato circa 200 metri di scarpate della carreggiata autostradale.
Complice anche qui il vento, le fiamme si sono propagate fino alle campagne confinanti interessando erba e canneti a ridosso della scarpata.
A contenimento dell’incendio sono intervenute quattro squadre dei vigili del fuoco con sei mezzi di cui due autopompe, un’autobotte, tre Campagnole con modulo Aib con il supporto di uomini e mezzi dei Comandi di Ascoli Piceno e Macerata.
Sono intervenuti gli uomini delle Forze di Polizia con competenza sull’asse autostradale ai fini della regolamentazione del traffico ed i Carabinieri. L’incendio è stato domato e sono in corso di ultimazione le procedure di bonifica.
Durante le operazioni di spegnimento un’altra richiesta di soccorso è arrivata alla Sala Operativa per un incendio abitazione nel Comune di Monte San Pietrangeli. Una squadra di cinque uomini muniti di Autopompa e Campagnola sono intervenuti per bloccare le fiamme.

Il capanno di Force

L’intervento si è concluso alle ore 17,10 e fortunatamente non si registra nessun ferito.
Alle ore 15,37, poi, incendio di sterpaglie lungo la strada Provinciale Val d’Ete Vivo, in territorio di Ponzano di Fermo. E anche in questo caso i vigili del Fuoco di Fermo sono prontamente intervenuti con autopompa e Campagnola riuscendo a contrastare le fiamme e contenerne la propagazione”. Altri interventi di ordinaria routine hanno contribuito, come se non bastasse, a movimentare la giornata dei Vigili del Fuoco di Fermo. In nottata, poi, un’auto a fuoco sempre a Ponzano di Fermo.
Viste le numerose richieste di intervento susseguitesi nel corso della giornata si è reso necessario anche l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco di Ancona, ed il dispositivo di soccorso è stato potenziato con ulteriori tre unità di personale in turno libero.

Ancora incendi nel Fermano: fiamme in un capanno, in una casa e a ridosso dell’A14. Partono le prime informative di reato




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti