facebook twitter rss

Ancora incendi nel Fermano: fiamme in un capanno, in una casa e a ridosso dell’A14. Partono le prime informative di reato

FERMANO - Numerosi gli interventi, anche questa mattina, a cui sono chiamati i vigili del fuoco di Fermo. Intanto partono le prime informative di reato sugli incendi dei giorni scorsi non essendo state ravvisate possibili cause accidentali o colpose
Print Friendly, PDF & Email

L’incendio a ridosso dell’A14

Un inferno che va avanti da giovedì scorso. Incendi senza soluzione di continuità. E i vigili del fuoco del comando provinciale di Fermo chiamati agli ‘straordinari’. Un impegno, il loro, senza sosta, per cercare di arginare i continui incendi che stanno divorando il Fermano. E anche oggi un continuo di chiamate al 115. Solo per dirne alcuni, di interventi, quello a Marina di Altidona per un incendio divampato in una boscaglia a ridosso dell’autostrada, oppure quello a Ponte Maglio, tra Santa Vittoria in Matenano e Force, dove ad andare a fuoco è stato un capannone industriale con all’interno paglia e fieno. Quasi in contemporanea incendio in un’abitazione a Monte San Pietrangeli. E questi sono solo i principali della mattinata.

Sull’incendio di sterpaglie a ridosso dell’A14, i Vigili del fuoco fanno sapere di essere intervenuti alle ore 15,30 circa lungo l’autostrada A14, appunto, “per un vasto incendio di sterpi. La squadra di Fermo intervenuta con un’autobotte ed un mezzo 4×4 ha provveduto allo spegnimento delle fiamme ed alla bonifica dell’area dell’intervento”.

Interventi che, poi, oltretutto, non si concludono con lo spegnimento delle fiamme. No perché i vigili del fuoco sono chiamati anche alle successive bonifiche e a vigilare su eventuali nuovi focolaio come quelli che li hanno tenuti impegnati per giorni a Campofilone. Insomma giornate da incubo per loro, e ovviamente per il Fermano. Intanto sulla scrivania del comandante provinciale, l’ingegner Paolo Fazzini, sono arrivati i primi report degli incendi che hanno segnato le giornate di giovedì e venerdì. Ipotesi dolo? Per alcuni di loro non la si può escludere. E infatti, come era nell’aria, sono pronte le informative di reato all’autorità giudiziaria. Sì perché su qualche incendio, non ravvisando le possibili cause accidentali o colpose, le informative partono ‘in automatico’. E non si può escludere il dolo.

g.f.

Incendi nel Fermano, Fazzini: “Con i rapporti valuteremo le informative di reato per l’ipotesi del dolo”




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti