facebook twitter rss

Gallerie A14, ripartono i lavori con sospensioni pianificate: “Rimborsi a chi subisce rallentamenti per i cantieri”

AUTOSTRADA - In questa prima fase il piano di ammodernamento riguarderà complessivamente sei fornici: la galleria Pedaso in direzione nord e le cinque gallerie posizionate in sequenza nel tratto tra Pedaso e Grottammare in direzione sud
Print Friendly, PDF & Email

Torna operativo a partire da lunedì prossimo il piano di ammodernamento della rete, avviato da Autostrade per l’Italia, sulle gallerie della A14 tra Pedaso e Grottammare e sospeso nel mese di luglio per agevolare gli spostamenti verso le località turistiche. Il cronoprogramma delle attività del prossimo trimestre vedrà tre macro fasi, intervallate da sospensioni pianificate, come avvenuto per la pausa estiva, legate alle festività calendarizzate fino a fine anno “con la massima attenzione agli utenti, in considerazione – specificano da società Autostrade – dei maggiori flussi previsti. Inoltre per l’ultimo fine settimana di settembre, in considerazione dei flussi di traffico previsti, tutte le attività verranno sospese a partire dalle 12 di venerdì alle 12 del lunedì”.

Le modalità di cantierizzazione sono state condivise nella giornata di oggi a un tavolo con le istituzioni territoriali, coordinato dalla Regione Marche, a cui hanno preso parte anche i sindaci dei Comuni attraversati dalla direttrice Adriatica nel tratto marchigiano. Erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti dei Comuni e delle istituzioni del territorio e le associazioni di categoria. In questa prima fase il piano di ammodernamento riguarderà complessivamente sei fornici: la galleria Pedaso in direzione nord e le cinque gallerie posizionate in sequenza nel tratto tra Pedaso e Grottammare in direzione sud. Sarà come sempre garantito il massimo impegno delle imprese e dei tecnici coinvolti, che opereranno in turni continui h24 sette giorni su sette. Complessivamente coinvolti circa 165 operatori per un investimento di 26 milioni di euro.

La Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia ha predisposto un servizio dedicato con squadre addette al pronto intervento e alle segnalazioni di eventuali turbative e con personale della Protezione Civile per fornire assistenza agli utenti in caso di difficoltà.

Gli utenti che subiranno rallentamenti per la presenza dei cantieri – specificano da Autostrade per l’Italia – potranno attivare la procedura per il rimborso del pedaggio attraverso l’app Free to X, disponibile gratuitamente su tutti gli store per dispositivi Android e Ios. Il servizio di cashback del pedaggio autostradale, previsto nell’ambito del piano strategico di trasformazione di Autostrade per l’Italia, sulle tratte in gestione, è aperto infatti da oggi a una fase sperimentale, fino al 31 dicembre 2021, per l’utilizzo di massa, indipendentemente dalla classe di veicolo e dal mezzo di pagamento utilizzato. Ai consorzi e ai loro associati il servizio sarà reso accessibile in una fase successiva, grazie a un processo di adesione dedicato che consentirà di recuperare retroattivamente i rimborsi relativi agli itinerari percorsi dal 15 settembre. Maggiori informazioni disponibili sul sito Free to X”.

“Oggi pomeriggio a San Benedetto – il punto del governatore Francesco Acquaroli – stiamo affrontando il problema legato al tratto sud della A14, causato dai lavori di adeguamento. Ci siamo aggiornati con società Autostrade, che ci ha comunicato il cronoprogramma dei lavori: riprenderanno il 20 settembre, ma solo dal lunedì al venerdì, e dal 4 ottobre invece saranno operativi anche nel fine settimana, con la sospensione durante i periodi di festività. La chiusura definitiva dei cantieri tuttora in fase di svolgimento, sia per il tratto nord-sud che per il tratto sud-nord, è prevista per i primi mesi del 2022. Successivamente dovrebbe partire un ulteriore intervento, ma prima avremo ulteriori aggiornamenti”.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti ‘My Way’ in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui seguenti canali: sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple, sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

Proprio i lavori in A14 sono stati al centro di un incontro a San Benedetto del Tronto dove il presidente Francesco Acquaroli, insieme agli assessori Francesco Baldelli e Guido Castelli, ha incontrato i sindaci del territorio delle due province interessate, anche alla presenza dei tecnici di Autostrade e del Ministero, in collegamento.

“Per la Regione Marche è una priorità la gestione dei cantieri sul tratto autostradale – ha affermato il Presidente Acquaroli –. Come sapevamo, dopo la pausa estiva riprenderanno i lavori, e per questo stiamo cercando che l’impatto sia il più possibile sopportabile da parte degli utenti. Il lavori riprenderanno dal 20 settembre, con le modalità che ci ha comunicato Autostrade, mentre la fine dei cantieri attualmente in corso è prevista per i primi mesi del 2022”.

Società Autostrade e Regione Marche hanno condiviso il calendario degli interventi nel periodo autunnale e invernale. “Noi sappiamo che un’autostrada efficiente e al passo con i tempi è uno straordinario volano e moltiplicatore di sviluppo economico. Non ci possiamo permettere un’autostrada nelle condizioni attuali, anche per una questione di sicurezza degli automobilisti. Per questo gli adeguamenti sono necessari. L’obiettivo è coniugare la necessità non più procrastinabile di eseguire i lavori di messa in sicurezza di gallerie, viadotti e barriere di protezione dell’autostrada con l’esigenza degli abituali fruitori dell’A14 di percorrerla in tempi consoni, senza code chilometriche, come richiesto anche dai sindaci e dagli operatori turistici della zona”, ha evidenziato l’assessore Baldelli.

Sono quindi state concordate tra Regione Marche e Società Autostrade le date di apertura dei cantieri nel tratto marchigiano: si ricomincia il 20 settembre, ma solo dal lunedì al venerdì, mentre dal 4 ottobre saranno operativi 7 giorni su 7, quindi anche nei weekend, su tre turni di lavoro che copriranno le 24 ore. E sarà così per i mesi successivi, ma con una serie di pause durante l’anno in corso e nel 2022. Infatti, Regione e Società Autostrade hanno deciso di sospendere i lavori a cavallo delle festività: Tutti i Santi (dal 29 ottobre al 2 novembre), Immacolata (dal 3 al 9 dicembre), Natale (dal 23 dicembre al 10 gennaio), Pasqua (dal 15 al 26 aprile), 1° Maggio, Festa della Repubblica (dal 1° giugno al 6 giugno) e nella prossima stagione estiva si è già deciso di sospenderli dal 24 giugno al 6 settembre. Vi saranno tre cantieri principali, due in carreggiata nord nella galleria di Porto San Giorgio e nella galleria di Pedaso, e una in carreggiata sud, nella serie di gallerie di Grottammare.

“La collaborazione proficua che abbiamo instaurato con ministero delle Infrastrutture e Società Autostrade ha già portato vantaggi importanti, è infatti la prima volta che viene concordata una programmazione a lungo termine che ci consente di dare certezze ai sindaci del territorio, ma anche agli operatori turistici e agli automobilisti. Inoltre, abbiamo introdotto un nuovo metodo di lavoro, chiedendo ad Autostrade di condividere gli interventi con sindaci e associazioni di categoria e di monitorare i lavori in corso per apportare i correttivi necessari, compreso come compensare i Comuni per i disagi”, ha aggiunto l’assessore Baldelli.

Mentre l’assessore Castelli ha sottolineato l’importanza di sviluppare il trasporto ferroviario per ridurre ulteriormente i disagi: “Dovremo affrontare un periodo caratterizzato da alcune difficoltà, per questo cercheremo di incentivare il trasporto su ferro. Stiamo lavorando con i sindaci del territorio e con Trenitalia per studiare un collegamento speciale con l’aeroporto di Falconara e con l’ospedale di Torrette. L’obiettivo ora è di sensibilizzare il modo di spostarsi orientando il pensiero all’utilizzo di treni e Frecce”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti