facebook twitter rss

“In A14 chiudere i cantieri non indispensabili e sospendere i lavori nel week end”, Anci Marche scrive al ministro Giovannini

AUTOSTRADA - La presidente Mancinelli: "Gravissima situazione del tratto autostradale che va da Porto Sant’Elpidio a Grottammare. Situazione insostenibile, soprattutto perché nel periodo estivo l’aumento di traffico provoca code interminabili sia per i camionisti che per gli automobilisti"
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Monta la rabbia dei sindaci dei Comuni attraversati dall’autostrada A14 che subiscono anche le pesanti proteste degli operatori economici e turistici delle zone interessate che si sono rivolti all’Anci Marche per chiedere una presa di posizione forte.

La presidente Valeria Mancinelli ha inviato una lettera al Ministro alle Infrastrutture e Traporti Giovannini e per conoscenza al Presidente della Regione Marche Acquaroli e ai Prefetti del territorio “facendo presente – si legge nella lettera – la gravissima situazione del tratto autostradale che va da Porto Sant’Elpidio a Grottammare”.

“In questo tratto – scrive la Presidente di Anci Marche – a causa delle interruzioni provocate dai numerosi cantieri aperti per la sistemazione di 7 gallerie, si evidenziano enormi disagi per coloro che transitano sulla dorsale medio-adriatica”.

Valeria Mancinelli

La sezione marchigiana dell’Associazione dei Comuni Italiani puntualizza che, se nel passato questa situazione, per le restrizioni alla mobilità imposte dalla pandemia “non era rilevante, ora, è diventata insostenibile, soprattutto perché nel periodo estivo l’aumento di traffico provoca code interminabili sia per i camionisti che per gli automobilisti”.

La tragedia avvenuta il 28 giugno, nel tratto tra Grottammare e San Benedetto del Tronto, ha causato la morte due autisti è solo l’apice di una situazione che da mesi coinvolge coloro che transitano sull’autostrada” aggiunge la sindaca di Ancona. Al Ministro Giovannini Anci Marche chiede di “chiudere i cantieri meno indispensabili e evitando i lavori negli altri cantieri durante il fine settimana” riprendendo la proposta già avanzata dalla Regione Marche individuando tutte le possibili alternative atte a risolvere, almeno in parte e nell’immediato, il problema.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Sydhney Gasparroni il 30 Giugno 2021 alle 23:51

    L’unica soluzione è fare la 3°a corsia da Porto Sant’Elpidio e faccio fatica a capire come tutti hanno i prosciutti davanti agli occhi.
    Tutti lo dicono ma i fatti parlano di altro.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti