facebook twitter rss

Quarto polo fuori dai giochi. L’annuncio di Fermani e Cencetti: «Non parteciperemo alle elezioni»

PORTO SAN GIORGIO - Fermani e Cencetti questa mattina hanno comunicato ufficialmente che il quarto polo non parteciperà alla competizione elettorale. Il gruppo civico continuerà però a lavorare sui temi che da vicino interessano i bilanci famigliari come l'azzeramento dei costi dell'energia o della Tari. Il quarto polo non darà comunque indicazione di voto.
Print Friendly, PDF & Email

Giancarlo Fermani

di Sandro Renzi

Giancarlo Fermani, affiancato telefonicamente da Stefano Cencetti costretto a casa dalla febbre, ha comunicato questa mattina che il quarto polo civico non sarà della partita in questa tornata elettorale «Ragionando con gli amici della lista l’obiettivo era allargare la coalizione o stare fermi, abbiamo però deciso di non partecipare. La crisi economica, la pandemia, la guerra sono fattori che richiedono interventi importanti da parte delle amministrazioni pubbliche, a partire da quelle comunali» così Giancarlo Fermani che aveva dato vita, insieme a Stefano Cencetti, a questa formazione di centro.

Il tema dell’energia è quello su cui la coalizione continuerà a puntare pur non partecipando alla competizione elettorale e lo farà nei prossimi mesi. «Costi bassi ed accessibili per i cittadini che diventano azionisti -spiega Fermani- attraverso lo strumento delle cooperative. Un altro ragionamento riguarda la dimostrazione di un teorema che vuole trovare la soluzione al fatto di azzerare il costo della Tari che a Porto San Giorgio vale oltre 3 milioni di euro prelevati da tutti i cittadini. Dobbiamo avere la capacità di azzerare quei costi trasformando i rifiuti in una risorsa e gli utili debbono ritornare nelle tasche dei cittadini». Settori strategici dell’economia devono essere a beneficio di tutti e non di pochi, questa in estrema sintesi, la posizione dei civici di centro che non perdono l’occhio su temi di stretta quotidianità come potrebbero essere i lavori pubblici, un parcheggio, un nuovo marciapiede. Fermani svela di essersi confrontato con gli altri candidati sindaci basandosi su questi progetti che definisce di ampie vedute e sui curricula delle persone chiamate ad amministrare. «Eravamo partiti da liste civiche, senza paura dei simboli di partito, al nostro fianco avremmo avuto la compagine Noi di centro fondata da Mastella, sono state fatte però altre scelte da parte degli altri gruppi che non hanno condiviso evidentemente il nostro diverso modo di vedere il futuro» rimarca ancora l’ex vicesindaco della giunta Amici aggiungendo «il quarto polo e le due liste rimaste non potevano avere risultati eclatanti dal punto di vista numerico e non ci andava di fare confusione. Abbiamo però già realizzato una commissione composta da persone che da anni stanno ragionando su questi progetti. Quindi politicamente ci saremo». Al telefono Stefano Cencetti ha affermato che «la scelta di non partecipare è stata condivisa con i candidati delle liste. Avevamo due possibilità: presentarci in maniera autonoma o stare fermi un giro ma continuare a vigilare ed a fare politica cercando di portare avanti i nostri progetti». I candidati avevano chiesto tanto a Fermani quanto a Cencetti di valutare la possibilità di candidarsi alla poltrona di primo cittadino. «Abbiamo fatto entrambi un passo indietro. Questa campagna elettorale si sta caratterizzando solo per la battaglia sui nomi e su una mancanza di idee per la città. Questa situazione non ci ha appassionati e per questo motivo ci siamo chiamati fuori» dice Cencetti. Il quarto polo non darà indicazioni di voto. In attesa che anche Gianluigi Rocchetti annunci se sarà o meno della partita con la sua Officina delle Idee, sembra profilarsi, al momento, una sfida a due per la carica di primo cittadino tra Valerio Vesprini e Francesco Gramegna. «Non inseriremo nessuno dei nostri candidati all’interno delle liste che appartengono alle altre coalizioni» la precisazione infine che arriva da Stefano Cencetti.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti