facebook twitter rss

«Lo slogan ‘Porto San Giorgio si può’ per un nuovo protagonismo ormai sopito della città»

PORTO SAN GIORGIO - Il candidato sindaco Valerio Vesprini spiega le ragioni dietro allo slogan del suo gruppo. Presenterà il progetto amministrativo e le liste che lo supportano nel corso di una conferenza stampa che si terrà sabato 23 aprile nella sede di via della Repubblica 109, alle ore 11.30
Print Friendly, PDF & Email

Valerio Vesprini

«”Porto San Giorgio, si può!”. Questo lo slogan scelto da Valerio Vesprini per la campagna elettorale. Il candidato sindaco, a capo di liste civiche che racchiudono le diverse sensibilità politiche della città, inaugurerà sabato prossimo – 23 aprile – il suo “point elettorale” in via della Repubblica. Un momento importante, che rappresenta anche l’apertura ufficiale della campagna elettorale». E’ quanto fanno sapere dal gruppo civico capitanato dal candidato sindaco Vesprini.

«Lo slogan che abbiamo scelto vuole essere da una parte il richiamo a un protagonismo necessario ma ormai sopito della città e, dall’altra, un invito rivolto ai cittadini a riprendere in mano il futuro. Coscienti che, appunto, con l’impegno e l’appoggio di tutti ‘si può’ tornare a fare buona amministrazione nell’interesse di Porto San Giorgio» afferma Vesprini.

«Da parte mia e degli amici che hanno accettato di dar vita a questo progetto per la città,  un progetto nato dal basso e cresciuto nel corso dei mesi, c’è grande entusiasmo e voglia di fare. L’assenza di simboli di partito nella nostra coalizione vuole rappresentare la ferma volontà di rimettere la città al centro delle attenzioni, una città che non deve più essere strumento di politica ma unico fruitore delle nostre attenzioni e del nostro impegno».

Come detto, Valerio Vesprini presenterà il progetto amministrativo e le liste che lo supportano nel corso di una conferenza stampa che si terrà sabato 23 aprile nella sede di via della Repubblica 109, alle ore 11.30.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti