facebook twitter rss

Noi di Centro e Italia Viva scelgono Pignotti: «Coalizione da esempio per il nazionale»

SANT'ELPIDIO A MARE - Massucci e D’Erasmo all’unisono per spiegare «la bontà e l’importanza del Terzo Polo, laboratorio politico che renderà i Cittadini veri protagonisti delle elezioni Amministrative di Sant’Elpidio a Mare»
Print Friendly, PDF & Email

Gaetano Massucci

«La coalizione guidata da Pignotti è una sintesi moderata ma allo stesso tempo coraggiosa, ricca di novità e di innovazione, e che nello slogan “Con Voi…per Voi” trova anche un chiaro riferimento nella proposta che vede oggi Macron protagonista nelle elezioni francesi». Con queste parole Massucci e D’Erasmo, per Noi di Centro e Italia Viva sposano il candidato sindaco Alessio Pignotti.

«Vogliamo spiegare la bontà e l’importanza del Terzo Polo, laboratorio politico che renderà i cittadini veri protagonisti delle elezioni amministrative di Sant’Elpidio a Mare. Sant’Elpidio a Mare è un laboratorio politico che potrebbe essere da esempio a tutto il panorama nazionale.
A Sant’Elpidio a Mare, dopo lunghi mesi di tavoli e di trattative, siamo finalmente giunti alla creazione di questo Terzo Polo civico, centrista, riformista, coraggioso e inclusivo.
Ai primi incontri politici l’attuale maggioranza di governo, aveva accolto il progetto Terrenzi volto a costruire un fronte ampio, civico e ispirato al buon governo della città, buon governo che avrebbe dovuto trovare le sue basi in un fronte civico aperto a tutte le forze politiche disposte a mettere da parte il simbolo di partito.
Oggi nessuno- continuano Massucci e D’Erasmo – può dire di non sapere, in quanto all’epoca, tutte le forze politiche presenti al Tavolo delle trattative, ossia Noi di Centro, Italia Viva, il Pd, Partecipazione Democratica, Persone e Territorio e Sant’Elpidio a Mare al centro, hanno accolto questo progetto civico e hanno dato al sindaco Terrenzi un mandato esplorativo nei confronti del centrodestra. Questo progetto aveva anche trovato una sponda favorevole nel centrodestra, ma è poi naufragato in quanto, una parte della maggioranza uscente ha preferito ritrovarsi su una sintesi più orientata ad uno schema fondato sui valori dell’attuale centrosinistra.
A quel punto, anche noi forze centriste, per senso di responsabilità e per dare continuità all’attuale esperienza, abbiamo continuato gli incontri nel centrosinistra, volti alla ricerca del migliore candidato sindaco per il futuro di Sant’Elpidio a Mare.

Fabio D’Erasmo

Come riformisti, non abbiamo quindi messo veti, ma abbiamo indicato lo strumento della sintesi condivisa come unico strumento da percorrere per mantenere la coalizione unita. Sintesi che, tra Partecipazione Democratica e il Pd, si sarebbe dovuta cercare e trovare o su una figura capace di rappresentare tutti o attraverso lo strumento delle primarie. Purtroppo il Pd non ha voluto sforzarsi nel percorso di ricerca di una sintesi alta, rifiutando le primarie e adducendo che non vi fossero i tempi tecnici per farle, preferendo così continuare sulla strada legittima, ma non condivisa, del proprio candidato. Neanche davanti alla proposta di Partecipazione Democratica di far tirare indietro i propri candidati pur di convergere su una nuova figura terza, c’è stata la possibilità di ritrovarsi.
Naufragata quindi, ogni possibilità di tenere unita l’attuale maggioranza, Partecipazione Democratica ci ha proposto questa soluzione coraggiosa, aperta e inclusiva. Questo è il Terzo polo. Né di destra, né di sinistra, ma cittadini impegnati per dare continuità al buon governo della città.
Lasciamo indietro i simboli di partito – concludono i due esponenti di NdC e Iv – per dare spazio e protagonismo alla città, ai cittadini e ai valori della buona amministrazione, orientata a risolvere con concretezza i problemi quotidiani facendo riferimento alla solidarietà e ad uno sviluppo economico senza fratture.
Quindi, teniamo a ribadire come questa coalizione guidata da Pignotti, sia una sintesi moderata ma allo stesso tempo coraggiosa, ricca di novità e di innovazione, e che nello slogan “Con Voi…per Voi” trova anche un chiaro riferimento nella proposta che vede oggi Macron protagonista nelle elezioni francesi.

Insomma, noi ci siamo, e crediamo che Sant’Elpidio a Mare sarà un esempio da seguire anche su scala nazionale. Il Paese ha bisogno di stabilità, di buon governo, di innovazione e di coraggio, tutti ingredienti che sono alla base del Terzo Polo e che vedrete sapranno dare forza a Sant’Elpidio a Mare».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti