Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Elezioni amministrative, giochi fatti ma cresce l’astensionismo. Le percentuali definitive

ELEZIONI - Tutti e sei i candidati sindaci a Porto San Giorgio, Sant'Elpidio a Mare e Pedaso hanno già votato. Foto di rito tranne che per Berdini. Il sindaco uscente ricandidato alla poltrona di primo cittadino del comune costiero della Valdaso non ama, per motivi di scaramanzia, foto nel seggio. La percentuale definitiva dei votanti alle amministrative  a Porto San Giorgio è del 57,77% (nel 2017 era del 63,61%). A Sant'Elpidio a Mare è del 53,16 (nel 2017 era del 57,34%) mentre a Pedaso è del 61,27% (nel 2017 era del 73,06%)

di Giorgio Fedeli

 

La percentuale definitiva dei votanti alle amministrative  a Porto San Giorgio è del 57,77% (nel 2017 era del 63,61%). A Sant’Elpidio a Mare è del 53,16 (nel 2017 era del 57,34%) mentre a Pedaso è del 61,27% (nel 2017 era del 73,06%).

E’ evidente il notevole astensionismo, fenomeno oltretutto in crescita rispetto a cinque anni fa.

In merito al referendum, la media nel Fermano dei votanti è stata pari al 24,6. LEGGI TUTTE LE PERCENTUALI COMUNE PER COMUNE 

Hanno tutti scelto la mattina per recarsi ai rispettivi seggi ed esprimere la loro preferenza. Stiamo parlando dei candidati sindaci di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Pignotti, Fabiano Alessandrini e Gionata Calcinari, e Porto San Giorgio, ovvero Valerio Vesprini e Francesco Gramegna. Sorridenti sì, tutti. Ma con quella tensione, legittima e comprensibile, di chi si sta giocando il futuro politico e amministrativo. Tutti sorridenti, dicevamo, come appaiono nelle foto che i loro ‘seguaci’ hanno scattato loro nel momento di inserire la scheda nell’urna. Cinque foto. Sì, si dirà, manca Vincenzo Berdini, sindaco uscente di Pedaso che oggi se la gioca contro il quorum. Ma si sa, lui per scaramanzia le foto nel seggio non se le fa, e non se le fa fare.

Tornando a Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare, cinque candidati tutti in versione casual, camicia e pantalone o jeans. Al loro seguito decine di candidati alla carica di consigliere. C’è chi si è mosso tra i corridoi, chi è stato redarguito per quella parola di troppo, oggi non concessa perché potrebbe essere interpretata come un’indicazione di voto, chi se n’è rimasto a debita distanza dall’andirivieni di elettori, per avere una panoramica del flusso elettorale.

Tutto, comunque, almeno per la mattinata elettorale, è filato liscio. Certo, la tensione si percepisce e la caccia all’ultimo voto tra strette di mano e ammiccamenti serpeggia. C’è ancora un intero pomeriggio, una serata. Poi alle 23 giochi fatti. Tutti fuori e inizierà lo scrutinio del referendum. Per le amministrative, invece, ci sarà da attendere domani pomeriggio. Le urne per le Comunali verranno aperte alle 14 in attesa di conoscere il futuro sindaco di Porto San Giorgio e gli sviluppi elettorali elpidiensi (ballottaggio o proclamazione di un nuovo sindaco?). A Pedaso, invece, dicevamo, ci sarà solo da vedere se si raggiungerà il quorum. A quel punto Berdini potrà continuare a tenere indosso la fascia da sindaco, senza soluzione di continuità. Stando ai primi dati pubblicati dal Viminale, il quorum per il referendum, in base al primo aggiornamento delle 12, a Pedaso è stato del 14,94%, a Sant’Elpidio a Mare del 15,81%. A Porto San Giorgio siamo al 15,64%. Sant’Elpidio a Mare ha la percentuale più alta nel Fermano che si attesta a un 6,68%. Il Comune con meno affluenza alle 12 è stato Montefortino con un 2,86%. A Fermo, comune capoluogo di provincia, siamo al 4,53%.

Passiamo alle percentuali specifiche delle amministrative, in calo a Porto San Giorgio e Pedaso, rispetto alle passate elezioni comunali. A Sant’Elpidio a Mare alle 12, invece, ha votato il 15,18% degli aventi diritto (contro il precedente 14,68%). A Porto San Giorgio il 16,94% contro il 18,89 di cinque anni fa. in calo anche Pedaso con un 17,81 contro un precedente di 24,35%.

La percentuale dei votanti alle amministrative, nel Fermano, alle 19 a Porto San Giorgio è del 38,41% (nel 2017 era del 42%). A Sant’Elpidio a Mare è del 37,51 (nel 2017 era del 37,03%) mentre a Pedaso è del 42,46% (nel 2017 era del 55,93%). Per ciò che riguarda il referendum, alle 19 nel Fermano la media è del 16,32%. A Porto San Giorgio è del 35,64%. A Sant’Elpidio a Mare del 37,55% e a Pedaso del 36,81%. Nella città capoluogo di provincia è dell,11,71. Fanalino di coda della provincia, Santa Vittoria in Matenano con un 7,34%.

La percentuale definitiva dei votanti alle amministrative a Porto San Giorgio è del 57,77% (nel 2017 era del 63,61%). A Sant’Elpidio a Mare è del 53,16 (nel 2017 era del 57,34%) mentre a Pedaso è del 61,27% (nel 2017 era del 73,06%).

Passando al referendum, i dati definitivi parlano di una percentuale di votanti pari al 24,6%. A Fermo  del 17,43%. A Porto San Giorgio del 52,93% , a Sant’Elpidio a Mare del 53,4% (che è anche il Comune con la percentuale più alta tra i 40 del Fermano) mentre a Pedaso del 52,7%. Fanalino di coda Santa Vittoria in Matenano con 11,31%.

(clicca per ingrandire. Fonte Ministero dell’Interno)

QUI PORTO SAN GIORGIO (la sequenza fotografica segue l’ordine delle schede)

Valerio Vesprini

Francesco Gramegna

 

QUI SANT’ELPIDIO A MARE (la sequenza fotografica segue l’ordine delle schede)

Alessio Pignotti

Fabiano Alessandrini

Gionata Calcinari

Porto San Giorgio. Il segretario generale del Comune Maria Stessa e il dirigente Carlo Popolizio

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti