Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Oltre 30mila elettori in tre Comuni scelgono il nuovo sindaco. Lunedì pomeriggio il responso delle urne

VOTO - Ultimi "ritocchi" prima che aprano i seggi. Domani si vota infatti a Porto San Giorgio, Pedaso e Sant'Elpidio a Mare per eleggere Sindaco e Consiglio comunale. Ci si potrà recare alle urne dalle 7 alle 23. Bisognerà però attendere lunedì pomeriggio per conoscere i nomi dei nuovi sindaci o se si renderà necessario il ricorso al ballottaggio, eccezion fatta per Pedaso dove l'unico scoglio è il raggiungimento del quorum fissato al 40%.

di Sandro Renzi

Tutto pronto a Porto San Giorgio, Sant’Elpidio a Mare e Pedaso per l’apertura dei seggi. Sono i tre Comuni della Provincia di Fermo chiamati domani al voto per eleggere Sindaco e Consiglio comunale. Continuità a Pedaso dove Vincenzo Berdini si ricandida senza avversari, mentre negli altri due centri i sindaci hanno concluso il loro secondo mandato e non potranno, per legge, correre nuovamente per lo scranno di primo cittadino. Si vota dalle 7 alle 23 nella sola giornata di domani 12 giugno. Ad essere spogliate per prime saranno le cinque schede del referendum sulla giustizia, poi lunedì alle 14 il via allo spoglio delle schede per le comunali. Gli elettori potranno scegliere di dare una o due preferenze. In questo secondo caso dovranno essere di genere diverso, quindi occorrerà indicare un uomo ed una donna alla carica di consigliere comunale. Non sono ammesse, e non è il caso di Pedaso, preferenze in liste diverse. C’è inoltre la possibilità del voto disgiunto per Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare, in sostanza l’elettore può attribuire il suo voto ad un candidato sindaco e, al contempo, esprimere una o due preferenze legate ad una lista che appartiene ad una coalizione diversa.

QUI PORTO SAN GIORGIO

Niente ballottaggio a Porto San Giorgio dove sono solamente due i candidati sindaci che si contendono il dopo Loira. Si tratta dell’ex assessore Valerio Vesprini, alla guida di una coalizione civica ma nella quale compaiono rappresentanti dei partiti di centrodestra, e del vicesindaco uscente Francesco Gramegna supportato dal centrosinistra. Niente quorum, quindi, ma risulterà eletto chi conquisterà la maggioranza dei voti validi al primo turno. Sono dieci le liste, di cui 6 per Vesprini (Onda Sangiorgese, Per Porto San Giorgio, Insieme, Porto San Giorgio in Azione, Si Può, Psg al centro) e 4 per Gramegna (Pd, Porto San Giorgio Bene Comune – la Sinistra con Gramegna, Sangiorgio Viva, Noi Psg). In totale sono 151 i candidati alla civica assise. Al voto sono chiamati 14.205 elettori di cui 7.532 femmine e 6.673 maschi. L’elettrice più giovane ha compiuto ieri 18 anni mentre quella più anziana ha 106 anni. I seggi sono stati allestiti nei tre plessi scolastici e ciascuno è composto da 5 sezioni: scuola elementare centro, elementare Petetti a nord e Borgo Rosselli a sud.

QUI SANT’ELPIDIO A MARE

Saranno 15 le liste in campo a sostegno dei tre candidati sindaci Fabiano Alessandrini (6), Gionata Calcinari (4) ed Alessio Pignotti (5). Complessivamente  236 i candidati alla carica di consigliere comunale. Tutti i raggruppamenti, tranne uno, hanno inserito il numero massimo di 16 candidati. Contrariamente a Porto San Giorgio l’ipotesi ballottaggio a Sant’Elpidio a Mare resta in piedi (26 giugno). A sostegno di Alessandrini e del centrosinistra le liste Azione, Continuità e Progresso, Pd, La rinascita Per Sant’Elpidio a Mare, Sinistra per Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare al centro. Per il polo civico di Pignotti le compagini Con voi, Essere Sem, La scelta giusta, Per Sem-Pignotti, Siamo al centro. Per la coalizione di centrodestra ed il suo candidato Calcinari le liste Centrodestra Per Sem, Fratelli d’Italia, Lega, Unione Civica. Gli elettori maschi sono in totale sono 7.322, le femmine 7.545 per un totale di 14.867 votanti. Sono quindici invece le sezioni in cui è diviso il territorio:  dalla sezione n.1 alla sezione n.7 presso la scuola media statale sita in Via C.A. Dalla Chiesa;  sezione n.7 e sezione n.8  presso la scuola elementare sita in Strada Lungo Tenna n.2872; sezioni n.10, 11 e 12 presso la scuola media statale in C.so Garibaldi n.110; sezioni n. 13, 14 e 15 presso la scuola elementare sita in Piazza Leopardi n.6. L’elettore più anziano è una donna di 101 anni.

QUI PEDASO

Non avrà rivali il sindaco uscente Vicenzo Berdini che ha scelto di ricandidarsi per guidare l’Amministrazione pedasina. Lo farà supportato dalla lista civica Pedaso con Berdini sindaco, squadra di candidati composta da cinque consiglieri uscenti e cinque nomi nuovi alla politica. La presentazione di un’unica lista comporta l’obbligo del raggiungimento del quorum elettorale pari al 40% più uno degli aventi diritto al voto. Alle urne sono chiamati in 2.271 di cui 1.113 maschi e 1.158 femmine. Il seggio è stato allestito nella scuola dell’infanzia in via della Repubblica. Inoltre è stato allestito un seggio Covid su richiesta con scrutatori a domicilio grazia alla disponibilità della Croce Verde Valdaso.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti