Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Dal Pronto soccorso a liste di attesa e personale, ok alla risoluzione per interventi straordinari nel Fermano

SANITA' - «L’atto prende in esame le criticità esistenti impegnando il Presidente e la Giunta a predisporre una strategia per migliorare il modello organizzativo e ad adottare tutti i provvedimenti che si rendano necessari»

Politiche sanitarie per il Fermano: approvata dal Consiglio regionale all’unanimità una risoluzione ad hoc.

E leggendo tra le righe, ma nemmeno più di tanto, è di fatto una presa d’atto delle criticità che investono la sanità fermana, dal Pronto soccorso alle liste di attesa per « garantire, comunque, a tutti i cittadini della provincia l’erogazione di prestazioni sanitarie adeguate, tempestive e di qualità, nonché la sicurezza nell’assistenza ai malati».

Le politiche sanitarie per il Fermano in primo piano, dunque, nella risoluzione approvata all’unanimità in Consiglio regionale. Condivisa in una precedente seduta dai consiglieri Fabrizio Cesetti (Pd), Marco Marinangeli (Lega), Andrea Putzu (Fdi) e  Jessica Marcozzi (FI), è stata riproposta in Aula incontrando il parere favorevole di tutti i gruppi in fase di votazione.

«Nel complesso l’atto – si legge in una nota della Regione – ha preso le mosse da una mozione ed un’interrogazione proposte dallo stesso Cesetti e da un altro atto presentato del gruppo consiliare della Lega. La risoluzione, dopo aver evidenziato le criticità riscontrate,  impegna il presidente della Giunta a predisporre una strategia per migliorare il modello organizzativo e, comunque, ad adottare tutti i provvedimenti necessari ed opportuni per dare soluzione alla situazione in cui versa la sanità nella provincia di Fermo, nonché per risolvere la carenza del personale nell’Area Vasta 4 (oggi Ast Fermo)».

Nell’atto si chiede di assicurare  che presso l’ospedale Murri di Fermo, unica struttura specialistica con caratteristiche di primo livello come da Decreto ministeriale 70 del 2015,  «siano garantite per il futuro le prestazioni e le cure, programmate e di urgenza, necessarie ai cittadini della stessa provincia di Fermo ed all’occorrenza anche di altre». Il Presidente viene anche impegnato ad adottare «ogni e qualsiasi misura per risolvere le problematiche delle liste di attesa ed a garantire, comunque, a tutti i cittadini della provincia l’erogazione di prestazioni sanitarie adeguate, tempestive e di qualità, nonché la sicurezza nell’assistenza ai malati».

Infine, l’indicazione è quella di «attivarsi presso ogni sede perché siano posti in essere interventi straordinari ed adottati quelli legislativi nazionali necessari per colmare le carenze nei settori nevralgici in particolare nei Pronto soccorso e nella medicina territoriale».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti