Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Massimiliano Ciarpella può fare festa: è lui il nuovo sindaco di Porto Sant’Elpidio (Video)

VOTO - Con 19 sezioni su 19 scrutinate, Ciarpella ha ottenuto il 71,76% dei voti, pari a 7525 preferenze, staccando nettamente il candidato di centrosinistra Paolo Petrini, fermo al 28,24% (2962 voti). Una vittoria storica che porta il centrodestra, per la prima volta dal 1993, alla guida di Porto Sant'Elpidio

 

di Pierpaolo Pierleoni e Matteo Malaspina (video e foto Simone Corazza)

Classe 1984, avvocato e un passato come consigliere comunale nelle file del Pdl: è questo l’identikit del nuovo primo cittadino di Porto Sant’Elpidio che risponde al nome di Massimiliano Ciarpella. Il candidato di centrodestra, sostenuto da Fratelli d’Italia, Udc-Pse al centro, SiAmo Pse, Civico Pse, Pse sul serio, Pse si muove, Il Centrodestra, sarà il prossimo sindaco della città costiera.

Quando i dati sono definitivi, con 19 sezioni su 19 scrutinate, Ciarpella ha ottenuto il 71,76% di preferenze, pari a 7525 voti, staccando nettamente il suo competitor Paolo Petrini fermo al 28,24% (2962 voti).

Ciarpella, con questa affermazione, entra così nella storia di Porto Sant’Elpidio. Mai nessun candidato sindaco di centrodestra era riuscito a sedersi sulla poltrona di primo cittadino della città dal 1993. Un risultato importante che conferma ancora di più la sua bravura a convincere i portoelpidiensi a scegliere la sua proposta politica.

Al primo turno, il candidato del centrodestra è andato vicinissimo a chiudere la partita, totalizzando 5994 suffragi pari al 49,5%, si è fermato ad appena una sessantina di preferenze dalla maggioranza assoluta. Petrini ha guadagnato il ballottaggio con un 27,8% dei consensi, pari a 3366 voti. Un margine molto ampio quindi, che era difficile da recuperare per il candidato del centrosinistra che è stato costretto ad alzare bandiera bianca appena sono iniziati ad arrivare i primi dati dalle sezioni elpidiensi che davano Ciarpella in netto vantaggio sin da subito.

Definitivi i dati anche dell’affluenza che è stata decisamente molto bassa. Si attesta al 53,22% (10.682 elettori), esattamente 9 punti di percentuale in meno rispetto a 2 settimane fa quando alle urne si erano recati 12.485 elettori (62,19%). Questo è un parametro che deve far riflettere tutte le componenti politiche che sono entrate in gioco in questa campagna elettorale, soprattutto Massimiliano Ciarpella che è sì il vincitore ma dovrà comunque lavorare molto duramente per cercare di riconquistare la fiducia di oltre il 46% degli elettori che non si sono recati alle urne.

«Una vittoria schiacciante di Massimiliano Ciarpella che è stato un tornado per Porto Sant’Elpidio. Avevo, sin da subito, la consapevolezza che Massimiliano era la persona migliore – dice il consigliere regionale di FdI Andrea Putzu a margine della vittoria elettorale, non risparmiando qualche stoccata a Lega e Forza Italia -. Ci dicevano che il centrodestra era diviso ma in realtà non è stato così perché sia io che Livia Paccapelo, Balestrieri e Farina stavamo insieme. Il vero centrodestra era unito».

«Un risultato storico che da a Porto Sant’Elpidio un’alternanza che sognavamo da tanto tempo – commenta il segretario provinciale di FdI Andrea Balestrieri -. Avere quasi il 72% dei consensi ci carica di tanta responsabilità. Ed è per questo che da domani entriamo operativamente in comune per iniziare a lavorare sin da subito, sicuri di non tradire il consenso e dare a Porto Sant’Elpidio una storia nuova».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti