facebook twitter rss

Fiorello stregato da Radio FM1, la visita in diretta: «Fermo è bellissima, meglio se in discesa. Venite a teatro» (Video)

FERMO - Il famosissimo showman oggi pomeriggio, mentre passeggiava in corso Cefalonia, non ha resistito all'idea di entrare a Radio FM1 quando la sua attenzione è stata richiamata dalle vetrine con gli studi in bella mostra. Con gli speaker Riccardo Minnucci e Roberto Mazzaferro ha ricordato il suo Karaoke nel 1994 proprio a Fermo. Dopodomani la sua prima data dello spettacolo 'Fiorello...presenta' al teatro dell'Aquila
Print Friendly, PDF & Email
La visita di Fiorello a Radio Fm1 e Cronache Fermane

 

Fiorello in visita a Radio FM1

di Giorgio Fedeli

Era a fare due passi lungo corso Cefalonia, nel cuore di Fermo, quando, attratto dalle vetrine degli studi di Radio FM1 e della redazione di Cronache Fermane, non ha potuto fare a meno, da talento dello spettacolo, dall’entrare e salutare gli speaker di Radio FM1, Riccardo Minnucci e Roberto Mazzaferro intenti ad intervistare la cantante Ilenia Ciarrocchi, in arte ‘La Complice’ nel corso del programma ‘Una bottiglia per due’. Stiamo parlando di Fiorello, il famoso showman e, sì, anche conduttore radiofonico, che giovedì salirà, per la prima delle sue tre date fermane, sul palco del teatro dell’Aquila con il suo spettacolo “Fiorello…presenta Fermo”.

 Il celebre comico, cantante, attore, conduttore televisivo e, sì, dicevamo anche radiofonico, oggi pomeriggio ha onorato Radio FM1 con una sua graditissima, quanto inaspettata, visita. Giù battute, saluti, un pizzico di amarcord che non guasta mai, come nel ricordare la puntata del suo ‘Karaoke’ in piazza del Popolo nel lontano 1994, fino ai pronostici sulla sua partecipazione a Sanremo. E dai microfoni di Radio Fm1 il saluto ai fermani. 

Fiorello con Riccardo Minnucci

Eccoci qua, amici di Fermo e Rfm1 come state? Io mi sono palesato con la mascherina e tutto il resto, e magari avrete pensato ‘questo chi è?’. Fermo è molto bella, in discesa. Poi però uno deve fare la salita”. L’esordio negli studi di Radio FM1 di Fiorello, subito spumeggiante, come al solito. Non è mancata, dicevamo, l’amarcord: “Sono stato qui già nel ’94. E per rinfrescarmi la memoria oggi sono andato su YouTube, ho cliccato e digitato ‘Fermo 94’ e c’era la puntata. Quindi, amici fermani, se volete rivedere come eravate da giovani, siete tutti là“.

Un legame, indissolubile, che va avanti da 30 anni, quello tra Fiorello e Fermo. “Sono affezionato a questa città come a tutte le Marche, sono qui da circa due mesi – scherza Fiorello – Dopodomani siamo al teatro dell’Aquila (con lo spettacolo ‘Fiorello…presenta’), venite tutti al teatro“. E alla domanda di Minnucci se lo vedremo a Sanremo, lo showman, con la sua consueta ed impareggiabile simpatia, ha girato i tacchi, ha alzato le mani, preso la via verso l’uscita salutando tutti con un sibillino “non si sa ancora. Ciao ragazzi!“. “Noi seguiremo tutte le serate e, nel caso, ti scriveremo sui social – gli promette Minnucci – e se leggi Cronache Fermane e Radio FM1…”, “Siete voi!” risponde lo showman.

«E’ stato di una disponibilità unica – racconta Roberto Mazzaferro, dalla regia – è passato una prima volta. Ho detto a Riccardo che quel tale era identico a Fiorello. E lui mi ha risposto che, effettivamente, era Fiorello. E’ stato lui ad avvicinarsi alle nostre vetrine. Da fuori ci ha fatto cenno che da lì a brevissimo sarebbe ripassato. E così è stato. Una bellissima sorpresa da parte di una persona eccezionale».

Certo, come ricordato da Minnucci, avere una vetrina in bella mostra “risulta anche molto comodo per veder passare qui davanti (in corso Cefalonia) ospiti inattesi e straordinari come Fiorello, dinamico, vulcanico”. E dunque dopo la visita alle redazioni di Radio FM1 e Cronache Fermane, lo showman è lanciatissimo verso il suo debutto sul palco del teatro di Fermo con uno spettacolo che promette scintille. Anzi, meglio, scintille triple con le tre date del suo show al teatro: 20, 21 e 22 gennaio.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti