Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Dietro il voto alle provinciali, Bellesi: “Il sindaco di Montappone è super partes, Fratelli d’Italia e Calcinaro trovino una sintesi per convergere”

ELEZIONI - Quando tutto sembrava quadrare ecco spuntare però nuovamente l'ipotesi "Calcinaro" "caldeggiata probabilmente anche dall'assessore Torresi di Fermo" ha ricordato Bellesi. E questo avrebbe riaperto i giochi. "il sindaco di Fermo ha già un ruolo rilevante e per questo motivo molto comuni non erano favorevoli per non concentrare la capacità decisionale nelle mano di una sola persona"

di Sandro Renzi

video Simone Corazza

Provinciali e non solo sotto alla lente di ingrandimento dell’Udc. Ieri sera ai microfoni di Radio Fm1 e del direttore Paolo Paoletti, nel tradizionale appuntamento con Zoom il programma settimanale di approfondimento dei temi politici, il segretario provinciale dell’Udc, Moreno Bellesi, è entrato nel merito di alcune questioni che riguardano il territorio fermano. Giudizio positivo sull’operato della giunta Acquaroli “molto presente anche nella nostra provincia con i suoi assessori ” ha rimarcato Bellesi. Anche sul fronte sanitario dove l’Udc apprezza l’impronta gestionale che la Regione intende dare al settore “puntando ad una sanità territoriale che deve rispettare le esigenze di tutti i cittadini”.

Capitolo provinciali. Le elezioni e il listone unitario che hanno visto protagonisti al tavolo delle trattative anche i rappresentanti del partito di centro. “Abbiamo iniziato a dialogare come centrodestra diverse settimane fa – ha spiegato Bellesi- un nucleo di 20 sindaci dell’interno ha chiesto che vi fosse un presidente che fosse loro espressione. Cercando di rimanere coesi abbiamo tentato di dare una risposta con la candidatura di Ferranti”.

Ma come si è arrivati a questo compromesso dal quale FdI prende le distanze? “il valore politico della Provincia non si mette in discussione. Il sindaco di Montappone è un civico superpartes. Prima di arrivare a lui avevamo sul tavolo anche i sindaci di Montegiorgio e Grottazzolina da proporre come candidati. Alla fine il nome di Ferranti è arrivato grazie anche al passo indietro dei primi cittadini di Fermo e Servigliano che ringrazio”. Quando tutto sembrava quadrare ecco spuntare però nuovamente l’ipotesi “Calcinaro” “caldeggiata probabilmente anche dall’assessore Torresi di Fermo” ha ricordato Bellesi. E questo avrebbe riaperto i giochi. “il sindaco di Fermo ha già un ruolo rilevante e per questo motivo molto comuni non erano favorevoli per non concentrare la capacità decisionale nelle mano di una sola persona”. Ed ancora Bellesi sul coinvolgimento del centrosinistra in questa operazione. “Spero che FdI e Comune di Fermo trovino al loro interno una sintesi per convergere”.

Ed i rapporti con FdI? “Cosa sia accaduto al loro interno non lo so – dice Bellesi- da altre realtà della regione si persegue la lista unica. C’è stato forse un difetto di comunicazione ma sono stati sentiti nel comunicato precedente. Balestrieri è un amico e spero di riaprire un confronto con FdI”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti