Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

A14, il centrosinistra riunito nella protesta: «Mai più bagni di sangue, subito la realizzazione della terza corsia» (Video)

BLITZ del centrosinistra al casello autostradale di Grottammare. Presenti diversi sindaci e amministratori, con i Comuni che chiedono sicurezza. L'onorevole Augusto Curti interroga il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini sulle azioni che verranno intraprese per risolvere la situazione

 

testo e video di Giuseppe Di Marco

 

«Mai più bagni di sangue, subito la realizzazione della terza corsia». E’ questo il mantra che oggi pomeriggio ha accomunato i rappresentanti dei Comuni della Riviera e della Vallata del Tronto, che si sono dati appuntamento al casello autostradale di Grottammare per far sentire la propria voce riguardo ai disagi e ai tragici incidenti avvenuti, soprattutto nell’ultimo periodo, lungo la A14.

 

A partecipare al picchetto sono stati l’onorevole Augusto Curti del Partito Democratico, la consigliera regionale dem Anna Casini, i sindaci Enrico Piergallini (Grottammare), Luigi Massa (Offida), Alessandro Luciani (Spinetoli), Fabio Polini (Castignano), Sara Moreschini (Appignano del Tronto), Giovanni Borraccini (Rotella) che è anche vicepresidente della Provincia di Ascoli, il vicesindaco di San Benedetto  Tonino Capriotti, i consiglieri provinciali Stefano Novelli, Isabella Bosano e Serena Silvestri, il presidente del Consiglio comunale di Monteprandone Antonio Riccio, l’assessore comunale di Monsampolo del Tronto Marco Teodori, il segretario provinciale del Partito Democratico Francesco Ameli, che nei giorni scorsi ha curato l’organizzazione di questo presidio, e l’ex onorevole Luciano Agostini pure lui del Pd.

 

(l’articolo prosegue dopo il video)

 

 

I referenti dei diversi enti hanno concordato sull’importanza di mettere fine agli incresciosi episodi avvenuti sul tratto autostradale piceno dell’A14, tra San Benedetto e Pedaso. Il sindaco Massa ha esortato la Regione Marche, e in special modo il presidente Francesco Acquaroli, a farsi portavoce dell’istanza presso gli organi istituzionali e di governo.

 

Il suo omologo di Grottammare, Piergallini, ha sottolineato come dal tavolo ministeriale di pochi giorni fa siano emersi dei risultati già usciti innumerevoli volte sui tavoli prefettizi degli ultimi anni, ovvero la necessità di terminare i lavori in tempi brevi, di potenziare la sicurezza del cantiere e aumentare la mole di lavoro nelle ore notturne. Il primo cittadino auspica quindi che queste misure vengano attuate concretamente.

 

Il vicesindaco di San Benedetto, Capriotti, si è quindi augurato di poter tagliare presto il nastro della terza corsia, per la quale è necessario stanziare fondi e progettare l’intervento. Il consigliere di Palazzo San Filippo, Novelli, ha poi rimarcato l’assoluto bisogno di scadenze certe alle opere poste in essere.

 

Parallelamente a questo blitz, tre giorni fa l’onorevole Augusto Curti ha depositato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, chiedendo espressamente «quali iniziative intenda avviare presso il soggetto gestore affinché il “Piano di manutenzione” venga definitivamente ottimizzato e si proceda ad una decisa accelerazione dei lavori e della messa in sicurezza del tratto autostradale interessato». Il consigliere regionale Pd, Fabrizio Cesetti, invece, insieme al consigliere comunale di Fermo, Renzo Interlenghi, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Fermo per fare luce sugli incidenti mortali avvenuti proprio in A14 nelle ultime settimane, e chiedendo nel frattempo “fatti” sulla terza corsia.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti