facebook twitter rss

Forza Italia contro la giunta
regionale: ”Interventi infrastrutturali
assenti da anni”

POLITICA - Lettera congiunta da parte del coordinatore marchigiano azzurro, il senatore Battistoni e la capogruppo in consiglio, Marcozzi. Nel mirino la viabilità stradale: "L'A14 e le principali arterie delle Marche del sud in stato di abbandono. Una zavorra per l'economia ed il turismo di quelle aree"
Print Friendly, PDF & Email

Jessica Marcozzi e Francesco Battistoni

“Ormai è chiarissimo. La responsabilità del declino delle Marche ha precisi nomi e cognomi. L’amministrazione regionale e i governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno sempre ignorato le richieste accorate dei marchigiani per interventi infrastrutturali fondamentali per la ripartenza economica e turistica delle Marche del sud”.

Apre così un comunicato a firma congiunta del commissario regionale di Forza Italia, il senatore Francesco Battistoni, e della relativa capogruppo in assise marchigiana, Jessica Marcozzi. I due proseguono incalzando.

“Oggi l’ennesimo schiaffo. Nei piani del ministro De Micheli, che dovrebbe conoscere bene le Marche essendo stata anche commissario straordinario per la ricostruzione, non un euro per l’A14, nessuna menzione della terza corsia da Porto Sant’Elpidio verso sud, nessuna previsione di varianti stradali, nessuno stanziamento per la rete ferroviaria. E tutto questo nel silenzio più assordante dell’amministrazione regionale”.

“Dunque quello che logisticamente è un crocevia fondamentale per il commercio nazionale e internazionale, a causa del governo e dell’amministrazione regionale è ormai diventato un nodo viario che sta asfissiando i territori, la loro economia, il loro tessuto produttivo e turistico. Parlano di rilancio delle Marche – concludono di due azzurri -. Quale sarebbe la loro strategia? Cosa hanno fatto o previsto per evitare le code chilometriche che si stanno registrando nelle ultime ore in A14 e sulla statale Adriatica? Cosa hanno programmato per sostenere il turismo dopo la piaga del Coronavirus? Cosa hanno in cantiere per collegare la costa a un entroterra che giace ancora sotto le macerie del terremoto? Il nulla. I marchigiani si preparino, ahinoi, a una nuova estate di passione, di traffico infernale, di disagi. Ma sappiano già da ora che sarà l’ultima perché gli investimenti per le Marche, a partire dal sud della regione, saranno una priorità assoluta per la prossima amministrazione regionale guidata dal centrodestra”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X