facebook twitter rss

Infermieri: esigenze del territorio e nuova formazione professionale

IL PUNTO ad Ancona nella giornata organizzata dall'Università Politecnica delle Marche nell'auditorium Montessori della Facoltà di Medicina e Chirurgia
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il punto illustrato nel corso di una conferenza stampa a Palazzo delle Marche. Tra le iniziative in cantiere per la Giornata internazionale del 12 maggio, quella organizzata dall’Università Politecnica delle Marche, con il patrocinio della Consiglio regionale, presso l’Auditorium Montessori della Facoltà di Medicina e chirurgia

L’importanza della formazione professionale degli infermieri ribadita nel corso di una conferenza stampa organizzata a Palazzo delle Marche in vista della Giornata internazionale a loro dedicata, che si celebra ogni anno il 12 maggio. “Si tratta di una professione cardine in ambito sanitario – ha evidenziato la Presidente della Commissione Sanità, Elena Leonardi – da sostenere e valorizzare. Di qui la rilevanza della formazione e dell’avvio e consolidamento di ogni forma di collaborazione che permetta di migliorare l’intero sistema, messo a dura prova anche dalla Pandemia”.

Presente all’incontro la vice presidente della Commissione Sanità, Simona Lupini, che ha sottolineato il valore “del dialogo trasversale e del lavoro in sinergia tra istituzioni e enti formativi in un’ottica di miglioramento del servizio”. Tra le iniziative in programma per la giornata internazionale del 12 maggio, quella presso l’Auditorium Montessori della Facoltà di Medicina e Chirurgia, organizzata dall’Università Politecnica delle Marche con il patrocinio del Consiglio regionale. Un momento di approfondimento per dar voce ai protagonisti della formazione infermieristica, ai portatori di interesse e agli stessi studenti. Nel corso della conferenza stampa, il Vicepreside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Univpm, professor Andrea Santarelli, ha posto l’accento sul ruolo dell’Ateneo, ricordando i 450 iscritti al corso di laurea in Infermieristica, che conta 5 sedi nelle Marche: Ancona, Fermo, Macerata, Pesaro e Ascoli.

 

«Il convegno che abbiamo organizzato – ha spiegato – ci permetterà di approfondire la situazione attuale e le diverse implicazioni sul territorio rispetto alle nuove esigenze del sistema”. La Presidente Interpoli Corsi di Laurea in infermieristica, professoressa Erica Adrario, ha fatto un quadro dell’evoluzione della figura professionale rimarcando l’importanza di quanto “quello che viene insegnato sia subito spendibile».

 

In rappresentanza dei coordinatori Attività didattiche professionalizzanti, il Direttore Adp del Corso di laurea in infermieristica di Ancona, Maurizio Mercuri, ha rimarcato l’importanza del “confronto costante per trasmettere al meglio le conoscenze” a chi si avvicina alla professione.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti