facebook twitter rss

Covid, 30 nuovi contagi nel Fermano
Livini: “Era nell’aria,
dobbiamo prenderne atto”

FERMANO - Intanto da questa mattina stop, in via precauzionale, agli ingressi nelle residenze a gestione diretta. Il direttore Av4: "E' un provvedimento, in via precauzionale, del direttore del distretto, che condivido assolutamente. E' l'ennesima dimostrazione dell'attenzione che riponiamo in settori così delicati. Al più piccolo allarme operiamo immediatamente"
Print Friendly, PDF & Email

“Stiamo effettuando tutte le verifiche e le rivalutazioni del caso per accertare l’eventuale presenza di falsi positivi”. Così il direttore di Area vasta 4, Licio Livini nel commentare la notizia diffusa dal Gores sui 30 positivi al Covid nel Fermano. Ma il direttore, pur con la massima cautela che il caso impone, non nasconde un certo sconforto. “Era nell’aria” aggiunge infatti Livini.

“Certo è che al momento quei 30 tamponi positivi ci sono, inutile negarlo, ed è già scattata l’indagine epidemiologica”. Intanto è partita questa mattina la sospensione di qualunque tipo di ingresso nelle residenze a gestione diretta, come le Rsa, le Rsr Hospice o quelle per le cure intermedie, per visitatori e familiari. Uno stop confermato dallo stesso direttore Livini: “E’ un provvedimento, in via precauzionale, del direttore del distretto, che condivido assolutamente. E’ l’ennesima dimostrazione dell’attenzione che riponiamo in settori così delicati. Al più piccolo allarme operiamo immediatamente”.

 Il direttore di distretto Vittorio Scialè ha infatti diffuso una nota ‘categorica’: “I risultati dei tamponi  richiesti dai MMG il 25.8 scorso giunti pochi minuti fa, con un numero imprevedibile di soggetti positivi, non in cluster, indicano purtroppo che nel territorio di AV4 è in piena fase di recrudescenza il contagio Covid. In conseguenza di ciò  si dispone con la massima urgenza che tutte le Residenze a gestione diretta (Cure Intermedie, RSA RSR Hospice) a far data da oggi sospendano qualunque tipo di ingresso in Residenza a visitatori e familiari, raccomandando nel contempo il massimo rigore e la massima attenzione agli operatori che agiscono anche al di fuori della struttura”.

Coronavirus: 30 positivi nel Fermano Il Gores: «Quasi tutti rientri da altre regioni o dall’estero», nelle Marche 61 nuovi casi



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X