facebook twitter rss

Covid nella casa di riposo privata,
Terrenzi: “Vicinanza alla proprietà,
grazie al sindaco di Campofilone”

SANT'ELPIDIO A MARE - "Non è possibile colpevolizzare nessuno e mi auguro che la collettività comprenda che quando capitano vicende di questo tipo non è una questione di colpe: sono situazioni che si possono verificare e vanno affrontate con lucidità e nel massimo rispetto delle procedure previste
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Alessio Terrenzi

“Sono vicino alla proprietà della struttura privata in cui si è verificato il focolaio di Covid-19 di questi giorni con una vittima, 12 positivi tra gli ospiti e 5 tra gli operatori. Ci siamo sentiti telefonicamente ieri sera e questa mattina ed ho espresso massima vicinanza: sono situazioni con le quali, purtroppo, dobbiamo misurarci e che possono capitare. Ci si è subito attivati nel massimo rispetto dei protocolli e si è fatto di tutto per far fronte alla situazione cercando di arginare possibili ulteriori contagi. Non è possibile colpevolizzare nessuno e mi auguro che la collettività comprenda che quando capitano vicende di questo tipo non è una questione di colpe: sono situazioni che si possono verificare e vanno affrontate con lucidità e nel massimo rispetto delle procedure previste”. Sono le dichiarazioni del primo cittadino di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi, che nella mattinata di oggi ha anche contattato Gabriele Cannella, il sindaco del Comune di Campofilone dove si trova la struttura extraospedaliera, convenzionata anche per il casi Covid.

“L’ho voluto ringraziare perché, comunque, la struttura che insiste nel suo territorio ospita i positivi che arrivano da Sant’Elpidio a Mare – dice Terrenzi – e so che si tratta di una struttura all’altezza della situazione che, nel pieno dell’emergenza dei mesi scorsi è stata fondamentale per la gestione dei positivi. Anche in questi casi ritengo che quella della collaborazione, tra uffici, tra enti, tra istituzioni ma anche con il privato, sia l’unica strada da percorrere per affrontare problematiche delicate come quelle che il Covid-19 purtroppo ci impone. Ci siamo immediatamente sentiti con il dottor Ciarrocchi dell’Asur, ci siamo visti con il Prefetto nel pomeriggio di ieri: l’attenzione è massima da parte di tutti e ringrazio tutti coloro che stanno facendo, instancabilmente, la loro parte”.

Covid nella casa di riposo privata, deceduta l’anziana positiva al virus Altre 17 persone contagiate: dodici ospiti e cinque operatori



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X