facebook twitter rss

Grinta nuovo direttore Av4, Saltamartini: “Abbiamo scelto il migliore”, Calcinaro: “Benvenuto ma subito al lavoro”

SANITA' - L'assessore regionale alla Sanità: "La prima cosa che faremo insieme a Grinta sarà venire a Fermo e indicare la strada per garantire questa trasformazione. La sua nomina è stata fatta all'unanimità. È una decisione che arriva valutando le capacità del dirigente punto per punto". Il sindaco di Fermo: "Serve che venga immediatamente a lavorare. E su più fronti: c'è quello legato alla pandemia con un lavoro già impostato egregiamente dal suo predecessore. E poi c'è quello legato alla sofferenza che stanno vivendo alcuni reparti"
Print Friendly, PDF & Email

Roberto Grinta

di Sandro Renzi e Giorgio Fedeli

La notizia è trapelata in mattinata, e nel pomeriggio la nota ufficiale della Regione con cui si comunicava il nome del nuovo direttore dell’Area vasta 4, ossia, come anticipato da Cronache Fermane, il fanese Roberto Grinta. Per l’assessore alla Sanità regionale, Filippo Saltamartini un nome che rappresenta “il migliore”, scelto dall’amministrazione regionale “all’unanimità” e a cui il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro dà il benvenuto ma con l’esortazione a mettersi “subito al lavoro”.

Grinta ha spiazzato un pò tutti nel Fermano. Nulla a che vedere con i primi nomi emersi dopo le dimissioni dell’ex direttore Licio Livini, nomi che però via via sono andati “scomparendo” dai radar della sanità e della politica. L’unico a restare in lizza fino all’ultimo, e, anche unico fermano dei tre, è stato quello del direttore del dipartimento Prevenzione dell’Av4, Giuseppe Ciarrocchi che infatti figura nella terna, insieme a Grinta e a Maria Rita Mazzoccanti dall’Area vasta 3, che il direttore dell’Asur Marche, Nadia Storti, ha consegnato all’amministrazione regionale. E a spuntarla è stato Grinta.

Filippo Saltamartini

“Avevamo chiesto alla Storti una terna di nomi che avessero un bagaglio culturale e professionale di spessore perché a Fermo dobbiamo realizzare un nuovo ospedale che – le dichiarazioni a caldo, dell’assessore Saltamartini – non è solo fatto di mura ma che andrà riempito di servizi e specialità a favore della comunità marchigiana. La prima cosa che faremo insieme a Grinta sarà venire a Fermo e indicare la strada per garantire questa trasformazione. Vogliamo mettere nero su bianco nel Piano socio sanitario quello che faremo per la sanità fermana che non è, lo ribadisco, la Cenerentola delle Marche. Anzi, l’ospedale di Fermo diventerà un punto di riferimento per la regione e già lo è per diverse specialità. Dobbiamo pensare a come attivare nuovi reparti e come attrarre nuove professionalità. Una mobilità attiva ed una sanità diffusa sul territorio. Grinta sarà il costruttore e gestirà importanti investimenti per valorizzare reparti di assoluta eccellenza. La sua nomina è stata fatta all’unanimità. È una decisione che arriva valutando le capacità del dirigente punto per punto. E su questo si è scelto il migliore. Sia ben chiaro, noi non siamo qui per nominare amici e compagni di strada. Valutiamo le capacità e solo questo e lo voglio dire a tutti quelli che lavorano nella sanità. Si premiano merito e professionalità”.

Paolo Calcinaro (alla sua dx Nadia Storti)

“Gli auguro buon lavoro – le dichiarazioni del sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, rivolte ovviamente al nuovo direttore di Area vasta 4 – e spero di conoscerlo presto”. Poi l’esortazione, voce del territorio: “Serve che venga immediatamente a lavorare. E su più fronti: c’è quello legato alla pandemia con un lavoro già impostato egregiamente dal suo predecessore. E poi c’è quello legato alla sofferenza che stanno vivendo alcuni reparti. Penso al Pronto soccorso, penso a Cardiologia, ad Ortopedia. Su questo, comunque, serve il sostegno dell’Asur regionale”.

Attualmente Grinta ricopre il ruolo di direttore del dipartimento dei Servizi dell’Area Vasta 2, delle Unità operative di Patologia Clinica, Radiologia, Centro Trasfusionale, Farmacie, Citologia, Banca degli Occhi. Professore a contratto, ha svolto docenze in materia di diritto, economia e management delle Aziende sanitarie (Lum Bari) e nel corso di perfezionamento universitario per la direzione sanitarie e ospedaliera (Università Camerino). Vanta diverse pubblicazioni su giornali clinici nazionali e internazionali. È componente del comitato di redazione della rivista ‘Mondo sanitario’. “Ha raggiunto tutti gli obiettivi economici e finanziari – si legge nella nota della Regione Marche che ufficializza la sua nomina – definiti dal Nucleo di valutazione dell’Asur Marche negli ultimi cinque anni. La Giunta regionale ha espresso gli auguri di buon lavoro al nuovo direttore”.

Il nuovo direttore dell’Area vasta 4 è Roberto Grinta: ha guidato il dipartimento Servizi dell’Av2



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti