facebook twitter rss

Provinciali, Lucentini: “Qualcuno si chieda quanto è pesata l’espulsione di Beverati. Forza Italia? Si è persa per strada ma si può recuperare”

ELEZIONI - Il deputato montegranarese della Lega: "Ringrazio tutti coloro che hanno sposato questo progetto trasversale, da Ubaldi a Calcinaro: "Dispiace che a questo percorso qualcuno non abbia creduto, parlo di qualche pezzo di centrodestra, tipo Forza Italia che si è perso per strada. Ma c'è tempo, tutti avranno modo, volendo, di recuperare"
Print Friendly, PDF & Email

Mauro Lucentini

Voglio esprimere la mia felicità e fare le congratulazioni al nuovo presidente della Provincia, il sindaco di Montegiorgio e mio amico, Michele Ortenzi. Sono felicissimo. Anche dopo l’ultima elezione di questa provincia, a Montegranaro, dove il centrodestra ha ripreso in mano, adesso anche la Provincia, per la prima volta, passa in mano al centrodestra e al gruppo civico di Fermo. Un bel successo“. E’ un Mauro Lucentini, deputato della Lega, che giustamente gongola per l’elezione a presidente della Provincia di Michele Ortenzi. Ma l’onorevole montegranarese gongola anche perché i voti di Montegranaro, in mano al centrodestra, sono stati decisivi per la vittoria in Provincia. E qui scatta il pungolo all’ex sindaco Mancini: “Qualcuno a Montegranaro, dopo aver perso le elezioni, si chiederà quanto gli sia costata cara l’espulsione dell’assessore Beverati che è costata prima la perdita di Montegranaro e oggi della Provincia“.

Questo presidente, Ortenzi, io e la Lega lo avevamo indicato fin dall’inizio. Poi ci sono state delle strategie politiche che hanno portato al rimescolamento delle carte due o tre volte. Ma alla fine il discorso è ricaduto su Ortenzi e io ne sono felice. E’ una persona veramente capace, sa fare l’amministratore, gli piace stare nel suo territorio, occuparsene, ascoltare le problematiche dei cittadini. Saprà fare anche un buon lavoro con la Provincia. Devo ringraziare tutti per il lavoro di squadra. Ringrazio Calcinaro e il gruppo civico di Fermo, FdI e quelle persone hanno lavorato a questo progetto. In primis Alan Petrini, commissario provinciale Lega, quello di FdI, Andrea Balestrieri, il consigliere regionale Andrea Putzu che ha creduto nel progetto e nella figura di Ortenzi. Ringrazio anche il sindaco Endrio Ubaldi, che dopo l’elezione a Montegranaro, ha deciso di metterci la faccia dopo che io gliel’ho chiesto, insieme a Petrini. Non era scontato riuscire a riprendere in mano Comune e Provincia per la quale abbiamo progetti importanti su cui ci confronteremo”.

“Dispiace che a questo percorso – puntualizza Lucentini – qualcuno non abbia creduto, parlo di qualche pezzo di centrodestra, tipo Forza Italia che si è perso per strada. Ma c’è tempo, tutti avranno modo, volendo, di recuperare. Con questa elezione provinciale, che vedrà anche cambiamenti a livello strutturale, istituzionale già dal prossimo anno mi sembra che verrà reintrodotta la giunta, qualcuno a Montegranaro, dopo aver perso le elezioni, si chiederà quanto gli sia costata cara l’espulsione dell’assessore Beverati che è costata prima la perdita di Montegranaro e oggi della Provincia. I voti di Montegranaro, infatti, insieme ad altri ovviamente, sono stati determinanti per la vittoria in Provincia. Ringrazio tutti i sindaci, capitanati da Calcinaro, che hanno creduto nel progetto partito dal territorio. E’ stato fatto un gran lavoro di squadra. Sicuramente si può imprimere un cambio di passo perché Provincia non è solo un’etichetta ma vuol dire viabilità, scuole, ambiente, scelte che faremo con i fondi del Pnrr. Io come unico deputato, tra tutti i Partiti nel Fermano, sono a disposizione per dare una mano ma tutti sanno che quando sono stato chiamato ho sempre risposto positivamente. Un grande in bocca al lupo a Ortenzi, si dia da fare e sicuramente faremo grandi cose insieme”.

Sul tema ‘provinciali’, interviene anche il commissario della Lega Marche, Riccardo Augusto Marchetti: “Storico risultato per la Lega quello consegnato dalle urne delle elezioni provinciali. A conquistare la presidenza della Provincia di Macerata il sindaco del Capoluogo Sandro Parcaroli, unico candidato di partito di questa tornata elettorale. Fermo va al civico Michele Ortenzi, sostenuto da tutto il centrodestra. Anche per quanto riguarda i consiglieri provinciali, La Lega ha centrato: Luca Buldorini e Laura Sestili entrano nel consiglio di Macerata, Endrio Ubaldi e Marika Acciarri a Fermo, Enrico Rossi e Roberto Biagiotti a Pesaro-Urbino e Filippo Crivellini sarà consigliere ad Ancona. La vittoria di Sandro Parcaroli alle provinciali di Macerata è testimonianza del valore del modello amministrativo a trazione Lega. Ho chiesto a Sandro la disponibilità per questa nuova sfida perché consapevole che è lui l’uomo migliore per questo incarico e sono certo che saprà portare concretezza e buongoverno anche in Provincia come sta facendo in Comune. Auguro buon lavoro ai neoeletti presidenti Parcaroli e Ortenzi e a tutti i nostri consiglieri provinciali – conclude Marchetti – la Lega non mancherà di supportarli in ogni momento di questo percorso”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti