facebook twitter rss

Provinciali, Piermartiri (Pd): “Qualcosa nel centrosinistra non ha funzionato. Calcinaro? Ormai è a destra”

ANALISI del voto del segretario provinciale Pd: "Occorre lavorare sul Partito, coinvolgere la sua base e saper interpretare le fratture esistenti, rilanciandolo sul territorio con rinnovato spirito di sacrificio e abnegazione, forti di una chiara identità e del lavoro costante"
Print Friendly, PDF & Email

Luca Piermartiri

Innanzitutto tengo a ringraziare la presidente uscente Moira Canigola per il prezioso lavoro svolto alla guida della Provincia. Disponibilità e dedizione hanno caratterizzato la sua amministrazione e lascia, senza ombra di dubbio, una buona eredità. Ringrazio anche il sindaco Mauro Ferranti per essersi messo in gioco e per la sua disponibilità in questa fase. Persona squisita e aperta al dialogo. Il risultato di queste elezioni provinciali credo sia evidente e, nonostante il congresso del Pd sia terminato soltanto da pochi giorni, penso sia giusto intervenire sulla questione”. Inizia così, con i ringraziamenti, l’analisi del voto alle elezioni provinciali, del segretario provinciale dem, Luca Piermartiri.

Ringraziamenti sì ma anche autocritica: “È ovvio, non si può certo nascondere, che qualcosa, nelle file del centrosinistra, non abbia funzionato. Sarà premura del Partito discutere di quanto avvenuto negli organi competenti e capire, come mai, siano mancati sostegni importanti, anche magari in quei Comuni in cui il centrosinistra possiede la maggioranza. Qualcuno è mancato, qualcun altro ha fatto evidentemente valutazioni diverse. Alla luce dei fatti, non posso far altro che sottolineare nuovamente quel che evidenziavo nel corso della campagna congressuale e che penso sia l’analisi più vicina alla realtà: occorre lavorare sul Partito, coinvolgere la sua base e saper interpretare le fratture esistenti, rilanciandolo sul territorio con rinnovato spirito di sacrificio e abnegazione, forti di una chiara identità e del lavoro costante. Questo dovrà essere il mio compito come nuovo segretario”.

Poi l’indice si sposta sul primo cittadino del comune capoluogo di provincia: “Un dato che sicuramente vorrei sottolineare è la netta presa di posizione del sindaco Paolo Calcinaro che ormai si colloca definitivamente e inequivocabilmente a destra. Non ho mai amato troppo le mezze misure. Non sono stati anni facili e non lo saranno nemmeno i successivi. Sono certo che anche gli eletti nel centrosinistra, forti delle loro esperienze, daranno un contributo fondamentale all’ente provinciale. Un buon lavoro al neo presidente Michele Ortenzi”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti