facebook twitter rss

Rinnovamento sceglie Vesprini. Morese, Santarelli e Ciccola nella lista ‘A Psg si può’

PORTO SAN GIORGIO - Il leader di Rinnovamento, Emanuele Morese: ««Avremmo dovuto presentare una lista ma il quadro era già piuttosto articolato e ci è stato chiesto di poter aiutare la lista 'A Psg si Può'. Abbiamo accettato con convinzione ed entusiasmo. Tutti i componenti della coalizione hanno compiuto un piccolo sacrificio per un fine più grande e noi non avremmo potuto essere da meno»
Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Morese (a dx) con Valerio Vesprini (foto dal profilo Fb di Morese)

«Siamo orgogliosi ed onorati di poter dare il nostro contributo alla campagna elettorale del candidato sindaco Valerio Vesprini» queste le prime parole del leader di Rinnovamento, Emanuele Morese, che affida ad una nota il suo supporto ufficiale al candidato civico.

«I nostri contatti sono stretti da tempo, e tutto il nostro gruppo sta già collaborando a questa campagna elettorale con tutta l’umiltà e la qualità di cui dispone. Sono molto felice di poter appoggiare Valerio Vesprini perché ho fiducia in lui e nel suo gruppo. Non sarò da solo – spiega Morese – a rappresentare il nostro progetto politico, perché affianco a me avrò due validissime componenti di Rinnovamento che hanno dato disponibilità: Beatrice Santarelli e Marica Ciccola. Entrambe rappresentano non solo due donne capaci ma anche due figure riconosciute nel mondo dell’associazionismo e in quello del turismo enogastronomico. E’ per me un grandissimo onore metterci tutti a disposizione di questo gruppo e di riflesso della città».

«Avremmo dovuto presentare una lista – spiega il portavoce di Rinnovamento – ma il quadro era già piuttosto articolato e ci è stato chiesto di poter aiutare la lista ‘A Psg si Può’. Abbiamo accettato con convinzione ed entusiasmo. Tutti i componenti della coalizione hanno compiuto un piccolo sacrificio per un fine più grande e noi non avremmo potuto essere da meno».

«I temi su cui ci sentiamo di dare il maggiore impulso sono la partecipazione, i giovani e la sicurezza. Bisogna ricreare il tessuto sociale della città prima ancora di ogni altra cosa. Nel lontano 2013 protocollammo in comune i nostri progetti di bilancio partecipato, di consiglio comunale itinerante come anche la costituzione dei comitati di quartieri per rendere partecipi i sangiorgesi alla vita cittadina. Proponiamo il ripristino delle consulte dei giovani e degli stranieri, e del dimenticato Consiglio Comunale dei ragazzi. Sul tema della sicurezza, mi lega al candidato Vesprini – ricorda Morese – il pacchetto sicurezza che scrivemmo nel 2019 sotto la supervisione preziosissima del comandante dei vigili urbani. Insomma c’erano tutti i presupposti per questa unione di intenti, anzi è un completamento di un percorso. Se c’è una persona che può regalare una svolta a Porto San Giorgio è solo Valerio Vesprini, il resto è il continuo di una storia già vista che purtroppo è sotto gli occhi di tutti».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti