facebook twitter rss

Pignotti presenta il suo ‘laboratorio riformista’: «Ecco le cinque liste a sostegno della mia candidatura»

SANT'ELPIDIO A MARE - Con cinque liste al suo attivo, il candidato sindaco di quello che lui stesso definisce «polo riformista» inizia a scoprire le sue carte. «Un  grande centro fatto di persone che abbiano la voglia di mettersi in gioco per il futuro della città senza che bandiere o tessere di partito abbiano alcun peso in questo cammino»
Print Friendly, PDF & Email

Nella foto, dei consiglieri citati è assente Simone Diomedi «per un impegno improrogabile»

 

«Con cinque liste al suo attivo, il candidato sindaco del polo riformista inizia a scoprire le sue carte. Mette sul piatto un  grande centro fatto di persone che abbiano la voglia di mettersi in gioco per il futuro della Città senza che bandiere o tessere di partito abbiano alcun peso in questo cammino». E’ quanto annunciano dalla squadra del candidato sindaco Alessio Pignotti. Ed è lo stesso candidato a illustrare i dettagli della sua squadra.
«Abbiamo lavorato per dare corpo ad un laboratorio riformista che abbia, come linea programmatica, la ferma volontà di porre attenzione su ‘missioni’ concrete da raggiungere. Obiettivi precisi, non faraonici – dice Pignotti – ma concreti, attorno ai quali si è al lavoro sia mettendo a frutto l’esperienza amministrativa accumulata nel tempo che nuove idee e proposte che stanno dando forma ad un progetto reale e fattibile. Attorno a tutto ciò ho trovato giovani e meno giovani, uomini e donne, persone con tante idee, tanta carne da mettere sul fuoco e competenze particolari in settori che costituiranno i punti focali del programma e saranno strategici per il prossimo quinquennio. La mia candidatura vuole portare a Sant’Elpidio a Mare un nuovo modello di lavoro, un vero e proprio laboratorio politico. La coalizione che mi sostiene è un insieme di esperienze e di culture che, in un progetto civico e inclusivo, ha trovato la propria identità. Il terzo polo che nasce al centro a Sant’Elpidio a Mare è un esempio di buona politica che auspichiamo possa far riflettere i partiti centristi su scala regionale e nazionale. Proponiamo un progetto di continuità e innovazione amministrativa, di iniziativa pubblica e privata, di costante impegno nell’inclusione sociale e con la sola ambizione di rendere Sant’Elpidio a Mare sempre più un punto di riferimento per tutto il territorio. Accanto ai tanti volti nuovi di persone che hanno condiviso questo progetto, poi, ci sono persone che vengono da una concreta esperienza amministrativa: coloro che dell’amministrazione uscente, hanno voluto essere al mio fianco condividendo il mio modo di fare e riponendo fiducia nei miei metodi, nelle mie idee, nella mia persona».

«Gran parte della maggioranza uscente è accanto a me – dice nel dare conto dell’appoggio del sindaco uscente Alessio Terrenzi, del presidente del consiglio uscente Paolo Cognigni, dei consiglieri comunali uscenti Gianfelice Antonelli, Simone Diomedi, Marco Mariani, Paolo Maurizi, dell’ex assessore Matteo Verdecchia e del consigliere uscente Roberto Greci – Possiamo contare su un’ottima base di partenza proseguendo il cammino già intrapreso e unendo le forze per un’esperienza nuova. Si è fatta una scelta, ho avuto grande sostegno da parte di queste persone che hanno avuto modo di conoscermi da vicino come uomo ma anche come amministratore e si è aggiunta la figura di Roberto Greci a quella dei miei amici di maggioranza: una persona che si è ritrovata nel mio modo di fare, nelle mie proposte, che ha condiviso la mia candidatura e che ha voluto entrare a pieno titolo e con convinzione come parte attiva di quel laboratorio riformista al quale abbiamo dato vita. Accanto a queste persone, già ricche di un bagaglio d’esperienza amministrativa, ci sono tanti volti nuovi che saranno resi noti a breve con la presentazione delle liste, non appena sarà conclusa la fase burocratica». Per il momento Pignotti si limita a comunicare i nomi delle liste che lo sostengono.

«‘La Scelta giusta’ è una lista rappresentata da tante mani alzate, simbolo di partecipazione ampia alla vita amministrativa che è l’obiettivo che ci siamo prefissati: rendere più partecipe i cittadini, il mondo associativo, le varie realtà territoriali della vita amministrativa – precisa il candidato sindaco – ‘Siamo al centro’ è una lista di centro che ha il sostegno di Tano Massucci e Fabio D’Erasmo, convinti sostenitori del progetto civico messo in campo, ‘Con voi’ è la mia lista che riprende lo slogan che caratterizza la nostra campagna elettorale e che, senza farlo apposta, richiama, ‘Essere Sem’ è una lista che punta sulla territorialità, sull’unicità di un territorio che è frutto di tante identità di quartiere che guardano tutte verso un obiettivo comune: ‘la Sant’Elpidio del futuro’; ‘Per S.E.M. con Pignotti’ è la lista di Roberto Greci».


Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti