fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus, Gores: “Altri 13 casi
nelle Marche: ora
i contagiati sono 24″

COVID 19 - A riportarlo è il bollettino del Gores inviato questa sera. Ora i tamponi risultati positivi saranno inviati all'Istituto superiore della sanità per la conferma. Sulle riaperture delle scuole si attende il decreto del governo, ma al momento lunedì si dovrebbe tornare in classe
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Altri tredici casi di Coronavirus nelle Marche: a dirlo il Gores, i casi in regione salgono a 24. Dopo i cinque nuovi casi di ieri, la Sod Virologia, nella serata odierna «ha rilevato 11 tamponi positivi al Coronavirus, provenienti dall’Area Vasta 1, provincia di Pesaro Urbino – si legge in una nota del Gores –. Questi 11 campioni saranno inviati domani all’Istituto superiore di sanità per la conferma. Nessun campione positivo è risultato nelle altre province. Da lì a breve, però, un ulteriore aggiornamento del presidente Ceriscioli: “Il Gores mi ha comunicato in questi minuti l’esito positivo di ulteriori due campioni, uno proveniente dalla provincia di Pesaro Urbino e uno dalla provincia di Ancona”. Salgono dunque a 24 i tamponi positivi, 23 a Pesaro Urbino e uno nella provincia di Ancona. 

Sale dunque a 24 il numero di campioni positivi nelle Marche, di cui 6 confermati dall’Iss». Il presidente Luca Ceriscioli ha ricordato cosa si deve fare in caso di dubbi sulle proprie condizioni si salute. «Non ci si deve recare al pronto soccorso o negli studi dei medici di famiglia, ma bisogna telefonare a questi ultimi, alla guardia medica o al numero verde 800936677 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20)». Intanto si è in attesa del nuovo decreto del governo che dovrebbe essere pubblicato domani mattina. Al momento, stando così le cose, con l’ordinanza della Regione che scade a mezzanotte, le scuole da lunedì dovrebbero tornare aperte. Stesso discorso per le università. Anche le manifestazioni pubbliche dovrebbero poter riprendere. Tutto questo però salvo diverse disposizioni del Governo.

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X