facebook twitter rss

Coronavirus, le raccomandazioni
di Area vasta 4 e Comune di Fermo

FERMO - In considerazione dell’attuale situazione sanitaria emergenziale in corso, Comune di Fermo e Area Vasta n. 4 per tutelare e contenere l’eventuale contagio da Coronavirus raccomandano vivamente di attenersi scupolosamente ad alcune precise indicazioni
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. il sindaco Paolo Calcinaro e il direttore Av4, Licio Livini

In considerazione dell’attuale situazione sanitaria emergenziale in corso, Comune di Fermo e Area Vasta n. 4 per tutelare e contenere l’eventuale contagio da Coronavirus raccomandano vivamente di attenersi scupolosamente ad alcune precise indicazioni”. Così in una nota congiunta, l’Area vasta 4 e il Comune di Fermo tornano a ribadire alcuni punti fermi per evitare l’espandersi del contagio del Covid-19. E nella nota vi è la lista di cosa fare e non fare in caso di sintomi sospetti.

“Non recarsi presso l’Ospedale di Fermo se non per situazioni gravi. Sono sospese momentaneamente tutte le visite specialistiche e gli esami diagnostici prenotati presso l’ospedale di Fermo ma restano garantite le prestazioni nelle sedi periferiche;
Presso l’ospedale ed il poliambulatorio di Fermo non verranno erogate prestazioni con priorità di tipo P e D. Verranno eseguite esclusivamente quelle con priorità B e di Gastroenterologia;
Tutte le persone che hanno già una prenotazione per i prossimi giorni per prestazioni presso l’ospedale di Fermo saranno contattate dall’Av4 per le informazioni del caso. Le prestazioni sono da considerarsi sospese e non cancellate;
Non sarà possibile prenotare le prestazioni presso gli sportelli Cup dell’Ospedale di Fermo. Le prenotazioni potranno essere effettuate preferibilmente tramite numero verde (da fisso 800098798 o da mobile 0721.1779301) o tramite app o sito web MyCupmarche, se proprio necessario presso le sedi periferiche che rimarranno aperte anche di pomeriggio;
Evitare e, se proprio necessario, limitare l’accesso ai reparti per visite ai degenti.

In caso di sintomatologie influenzali o respiratorie, non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale o pediatra. Contattare il 118 solo in caso d’emergenza;
Evitare di ricorrere e affollare le strutture sanitarie per situazioni che non siano gravi o comunque che possano essere oggetto di consultazione del proprio medico di famiglia. Quando è possibile, scegliere strumenti di comunicazione che non richiedono l’accesso diretto ( telefono, mail, Whatsapp)
Seguire le 10 regole di comportamento diffuse dal Ministero della Salute.
Un’accortezza veramente fondamentale è quella di limitare gli spostamenti allo stretto indispensabile fuori dai nostri territori e soprattutto in quelle zone, anche nella nostra regione, particolarmente colpite dal Coronavirus.
Il Ministero della Salute ha messo a disposizione il numero verde 1500, per avere informazioni dirette. Inoltre è attivo e costantemente aggiornato il portale www.salute.gov.it dove sono disponibili gli strumenti informativi predisposti per i viaggiatori e le risposte alle domande più frequenti. Sul sito della Regione Marche le indicazioni operative sull’emergenza: https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Salute/Coronavirus ed il Numero Verde Coronavirus 800936677″



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X