facebook twitter rss

La donazione di Sifa SpA
per l’emergenza sanitaria Covid-19

FRANCAVILLA D'ETE - Continua la gara di solidarietà in aiuto alla sanità per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. L’amministratore delegato di Sifa Spa: “Stiamo facendo la nostra parte in questa dura battaglia che l’Italia può vincere solo con un grande e generoso lavoro di squadra”.
Print Friendly, PDF & Email

I fratelli Trasarti della Sifa SpA

 

Siamo fermamente convinti che ciascuno debba fare la propria parte, ora più che mai.

Esordisce così Luigi Trasarti, Amministratore Delegato di Sifa Spa, azienda con sede a Francavilla d’Ete, nel fermano, e stabilimenti a Mogliano (MC) e Montecarlo (LU).

Nei giorni scorsi, dopo aver preso contatti con i dirigenti dell’Area Vasta 3 di Macerata, l’azienda è passata dalle parole ai fatti acquistando direttamente macchinari ed attrezzature destinati ai reparti COVID-19 degli ospedali di Camerino e Civitanova Marche.

“Un piccolo gesto – continua Trasarti – per far sentire concretamente il nostro sostegno ed il nostro ringraziamento agli operatori sanitari che, con commovente abnegazione, vanno quotidianamente oltre il puro dovere professionale, mettendo a repentaglio la loro vita sacrificandosi per chi si trova ad affrontare la malattia in una tristissima solitudine”.

Sifa Spa ha deciso di non fermarsi di fronte alla paura e all’emergenza. Oltre alla donazione, con un messaggio a clienti e dipendenti, l’azienda ha ribadito con forza il proprio dovere di garantire l’operatività per assicurare i necessari rifornimenti al sistema economico nazionale. Per questa ragione ha operato una selezione degli ordini in portafoglio, dando priorità ai settori alimentare, farmaceutico e sanitario e posticipando tutti gli altri.

“Desideriamo sopra ogni cosa ringraziare ognuno dei nostri 150 collaboratori – prosegue l’Amministratore Delegato – per la dedizione, spirito di sacrificio e senso di responsabilità con i quali, ogni giorno, partecipano all’attività aziendale consapevoli del fatto che non stiamo semplicemente producendo imballaggi in cartone ondulato, ma stiamo facendo la nostra parte in questa dura battaglia che l’Italia può vincere solo con un grande e generoso lavoro di squadra”.

Tutta la Direzione, da parte sua, è impegnata senza sosta affinché le attività lavorative avvengano nella massima sicurezza e nel rispetto di tutti i protocolli vigenti innalzando, dove possibile, le tutele dei collaboratori addirittura al di sopra di quanto stabilito per Legge.

“Per questo, dopo aver già effettuato la sanificazione degli uffici, nella giornata di sabato 28 marzo si procederà alla sanificazione dei 40.000 metri quadrati di produzione e aree comuni, dei macchinari e di tutte le attrezzature con la collaborazione di un’azienda specializzata e certificata per la sanificazione di ambienti ospedalieri, con l’ausilio di aerosol secco inodore presidio medico chirurgico certificato – fanno sapere dall’azienda – Sifa ha inoltre stipulato una polizza assicurativa a favore dei propri dipendenti, valida fino al 31/12/2020, con la previsione di un indennizzo economico personale e di una serie di servizi gratuiti nel caso di contagio da Covid-19. Non è mancata inoltre una particolare attenzione alle famiglie, con un contributo economico per il sostenimento delle spese di baby sitter ulteriore rispetto alla previsione del recente Decreto Legge ‘Cura Italia’. Siamo tutti consapevoli che le settimane, e forse i mesi a venire saranno in salita, ma siamo pronti a fronteggiare ogni difficoltà per continuare ad essere parte attiva e diligente del tessuto imprenditoriale della nostra Nazione. La Sifa Spa continuerà a produrre, investire ed assumere personale per porre le basi di una ripresa collettiva nei tempi più rapidi possibili. Insieme possiamo farcela, insieme ce la faremo.”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti