fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

L’annuncio del re del ciclismo elpidiense Vincenzo Santoni:
Sono positivo al Covid-19,
sto bene ma è una malattia durissima

CORONAVIRUS - "Complimenti alla professionalità del nostro sistema sanitario. Ora Isolamento e riposo per battere il nemico. Nessun allarmismo, supereremo questa brutta pagina di storia e ci riabbracceremo presto tutti in una grande festa"
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Gaudenzi

Positivo al coronavirus. E’ lo stesso imprenditore di Porto Sant’Elpidio Vincenzo Santoni, pilastro del ciclismo nel territorio fermano, a darne l’annuncio.

“Da più di una settimana – racconta Santoni contattato telefonicamente dalla redazione di Cronache Fermane –  avvertivo sintomi influenzali, ieri mi sono deciso a fare il tampone ed ecco quanto”.

E’ sereno Santoni, al momento si trova a letto per: “Riposare e battere il nemico – ha proseguito -. Nel complesso sto bene, saluto tutti coloro che mi conoscono, in ambito del ciclismo e non, sottolineando purtroppo da coinvolto in prima persona l’importanza di osservare i precetti governativi e le basilari norme di sicurezza igienica, a rimbalzare sui media in ogni dove da settimane”.

Vincenzo Santoni

“Formulo sinceri complimenti al nostro sistema sanitario – ha proseguito -, a Fermo ho trovato la massima professionalità. Questa è una malattia durissima, bisogna stare in isolamento, dunque lontano da tutti i miei affetti come mia figlia, mia moglie ed i miei amici. Sono sicuro che tutto passerà, e quando il pericolo sarà scampato per tutti faremo una grande festa, abbracciandoci da grandi amici. Restate tutti a casa, non creiamo allarmismi, presto gireremo questa brutta pagina di storia globale ritornando, con il sorriso sulle labbra, alla nostra quotidianità intrisa anche e non da meno delle nostre sane passioni sportive”.

Già manager di Mario Cipollini all’epoca del team Acqua & Sapone-Cantina Tollo, nonché Domina Vacanze, il fiuto di Santoni portò anche alla ribalta il talento dello sfortunato Michele Scarponi. Personaggio noto nel Fermano anche oltre i meri ambiti delle due ruote, oggi eccolo in sella al Comitato Tappa Giro d’Italia a Porto Sant’Elpidio e delle due Granfondo, corse sempre agganciate, come cuore pulsante ed organizzativo, in riva all’Adriatico elpidiense.

 

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X