fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus: primo caso
a Porto Sant’Elpidio
, Franchellucci:
«Valuteremo con l’Av4
i provvedimenti da adottare»
(il video messaggio del sindaco)

PORTO SANT'ELPIDIO - Il primo cittadino: "Ora per noi è il momento di analizzare i contatti e i possibili movimenti di questi giorni del paziente e comprendere, assieme all'Area vasta 4, se risulterà necessario da qui alle prossime ore prendere dei provvedimenti restrittivi per alcuni ambiti e zone". Intanto dal Gores comunicano che i tamponi positivi sono saliti a 124
Print Friendly, PDF & Email
Il messaggio del sindaco Franchellucci

Il sindaco Franchellucci

di redazione CF

Come era ampiamente possibile e probabile a Porto Sant’Elpidio abbiamo un primo contagio. Il paziente è ricoverato all’ospedale di Fermo, reparto malattie infettive. Sta bene e a lui e ai suoi congiunti esprimo piena solidarietà e vicinanza”. E’ l’annuncio del primo cittadino di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci. Intanto dal Gores comunicano che i tamponi positivi, nelle Marche, sono saliti a 124. Il caso positivo rilevato a Porto Sant’Elpidio è stato prelevato dai mezzi del 118 nel primo pomeriggio di ieri dalla sua abitazione al quartiere Corva e trasportato al Murri. E’ un uomo di circa 40 anni.

“Ora per noi – le parole del primo cittadino di Porto Sant’Elpidio – è il momento di analizzare i contatti e i possibili movimenti di questi giorni del paziente e comprendere, assieme all’Area vasta 4, se risulterà necessario da qui alle prossime ore prendere dei provvedimenti restrittivi per alcuni ambiti e zone. Per il resto continuiamo tutti a vivere la nostra vita con estrema serenità ed attendendoci a quelle regole di contatto tra persone che vengono costantemente ripetute”. Il sindaco Franchellucci si raccomanda anche con i gestori degli impianti sportivi comunali e con i rappresentanti legali di tutte le società sportive di Porto Sant’Elpidio sulla “piena e corretta esecuzione delle disposizioni previste nel Dpcm di ieri, all’articolo 1, lettera C.

“Il decreto in oggetto, firmato nella giornata di ieri dal presidente del Consiglio dei Ministri, prescrive per le associazioni sportive che “lo sport di base e le attività motorie in genere, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto del mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro”
Sulla base di questa norma, constatato che la nostra città da oggi rientra tra quelle in cui si è verificato almeno un caso di contagio comprovato, e confermando la volontà, di concerto con l’Area Vasta 4, di non chiudere gli impianti di proprietà comunale, si raccomanda di sospendere fino a data da destinarsi tutte quelle attività di tipo motorio per le quali sia impossibile concretamente adempiere alla prescrizione di cui all’art.1 lettera C del Dpcm di ieri, ovvero di permettere agli atleti di frequentare gli impianti e di svolgere attività motoria solo e soltanto se questi abbiano la possibilità di svolgere l’attività stando sempre e comunque alla distanza minima di un metro“.

 

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X