facebook twitter rss

Battistoni e Marcozzi (FI): “Tutela e rispetto
per sanitari e forze dell’ordine,
urgono mascherine e tamponi”

VIRUS - I due esponenti azzurri: "Sanitari e forze dell'ordine. Ci hanno chiesto solo di rispettare il loro lavoro e di restare a casa. E questo dobbiamo fare. Ma al contempo non possiamo non sollecitare il Governo affinché metta queste categorie a rischio contagio nelle condizioni di operare al meglio e in sicurezza"
Print Friendly, PDF & Email

Jessica Marcozzi e Francesco Battistoni

“Professionalità e dedizione assoluta al lavoro, anzi a una missione: quella di assistere tutti noi e prendersi cura della nostra salute, nonostante la carenza di dispositivi di protezione individuale come le mascherine, in un momento così tragico e preoccupante come quello che stiamo vivendo per colpa del contagio da Coronavirus. Questo sono i nostri sanitari, dai medici degli ospedali, tutti, ma anche quelli di base, quelli che si spostano per lavoro dalle Rsa alle Case di Cura o di Riposo, agli infermieri, dai farmacisti ai militi delle Pubbliche Assistenze e agli Oss. Ma con loro dobbiamo tutelare anche tutte le Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, in prima linea per contrastare il contagio e far rispettare la legge”. Così in una nota stampa il commissario regionale FI Francesco Battistoni e la capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi. I due esponenti azzurri, se da una parte esprimo vicinanza e solidarietà a sanitari e divise, dall’altra chiedono le massime tutele possibili per “chi è in prima linea per sconfiggere il Coronavirus”.

“Per mille motivi a loro, sanitari e divise, va tutta la vicinanza di Forza Italia. Ci hanno chiesto solo di rispettare il loro lavoro e di restare a casa. E questo dobbiamo fare. Ma al contempo non possiamo non sollecitare il Governo affinché metta queste categorie a rischio contagio nelle condizioni di operare al meglio e in sicurezza. Ecco perché sollecitiamo l’esame del tampone a tutti, a partire proprio dai sanitari e dalle divise. E mascherine adeguate per tutti. Coloro che sono a contatto con i contagiati o potenziali contagiati devono avere dispositivi di protezione individuale in grado di proteggere la loro salute, a partire da mascherine Ffp2 e Ffp3. Se loro si infettano, oltre alla loro salute, sono un rischio anche per il personale e i pazienti degli ospedali, per i cittadini. Quindi sono loro i primi a dover essere tutelati”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti