fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus, ammortizzatori in deroga
Bravi: “Già chiesto lo sblocco
dei 27,2 milioni disponibili”

VIRUS - L'assessore regionale: "Nella videoconferenza che si è svolta nei giorni scorsi con la ministra – spiega l’assessore al Lavoro Loretta Bravi – abbiamo richiesto l’immediato sostegno ai lavoratori autonomi e alle aziende"
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Loretta Bravi

E’ previsto per lunedì prossimo il confronto con la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo per concordare l’utilizzo degli ammortizzatori in deroga da parte delle Regioni.

“Una misura chiesta, in particolare dalle March- fanno sapere dalla Regione  per affrontare le ricadute economiche dell’emergenza Coronavirus e che ha trovato immediata condivisione da parte delle altre Regioni. Nella videoconferenza che si è svolta nei giorni scorsi con la ministra – spiega l’assessore al Lavoro Loretta Bravi – abbiamo richiesto l’immediato sostegno ai lavoratori autonomi e alle aziende. Per quanto riguarda l’attuale emergenza, per le Marche si parla di 27,2 milioni già disponibili. Contestualmente abbiamo sollecitato anche l’utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga, cui sono destinate ulteriori risorse, già certificati per le zone del sisma. La ministra ha chiesto tempo fino a lunedì prossimo per concordare tempi e modalità. La maggior parte delle Regioni, comprese le Marche, entreranno in quello che sarà il secondo decreto. Attendiamo fiduciosi una risposta del Governo nazionale per sostenere le aziende danneggiate dall’emergenza Coronavirus e i lavoratori, compresi gli autonomi, che vedono compromesso il proprio reddito”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X