fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus, regole d’oro anti-contagio
I casi positivi salgono a 200

COVID-19 - Rispetto a ieri, quando i tamponi positivi erano arrivati a 159 (su 585 analizzati), si registrano 41 casi positivi in più
Print Friendly, PDF & Email
Il video informativo della Regione Marche sulle norme igieniche da seguire

 

Salgono a 200 i tamponi positivi su un totale di 796 testati. A dirlo il Gores, che stamattina ha aggiornato il quadro della situazione Coronavirus in Regione dopo i nuovi risultati ottenuti dai test della Sod virologia dell’ospedale di Torrette. Rispetto a ieri, quando i tamponi positivi erano arrivati a 159 (su 585 analizzati), si registrano 41 casi positivi in più.

Nel frattempo la Regione ha anche diffuso un video di due minuti dove sono contenuti i comportamenti corretti da mettere in atto a livello personale e che possono contenere il diffondersi del virus. Si tratta di 11 norme igieniche “per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del nuovo coronavirus – spiega la Regione nel video – è assolutamente fondamentale la collaborazione e l’impegno di tutti”. Le norme sono lavarsi spesso le mani, evitare il contatto ravvicinato con persone che hanno infezioni respiratore acute, evitare abbracci e strette di mano, mantenere almeno un metro di distanza nei contatti sociali, starnutire e tossire in un fazzoletto (o nell’incavo del gomito), evitare di usare le stesse bottiglie e bicchieri (specialmente durante l’attività sportiva), non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani, non assumere farmaci antivirali e antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico, pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool, usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Il sopralluogo del governatore Luca Ceriscioli a Torrette

La sanità regionale sta affrontando la situazione eccezionale prevedendo una riorganizzazione con vari scenari, in primis quello di aumentare apparecchiature e posti per la terapia intensiva per i pazienti che ne potrebbero avere bisogno. Già all’esterno dell’ospedale di Torrette sono allestite le tende del pre triage, in modo da smistare i casi sospetti o accertati di Covid 19. Ceriscioli ha inoltre spiegato che, a seconda del progredire della situazione, si potrebbe pensare a un ospedale unico per la gestione dei pazienti contagiati dal coronavirus. Prima di pensare a una struttura unica da riconvertire o allestire lo step intermedio sarà quello di prevedere dei cosiddetti Covid hospital, degli ospedali o degli spazi dedicati al Covid 19, dislocati sul territorio.

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X