facebook twitter rss

Coronavirus, Marcozzi (FI):
“Al nostro Bertolaso l’incarico
di commissario per l’emergenza”

VIRUS - "Urge dunque una figura di commissario straordinario per l'emergenza che, ovviamente, non si sostituisca al Premier o al Presidente della Repubblica ma che sia in grado di gestire con efficienza e rapidità il propagarsi del virus in Italia, nella nostra regione, nel Fermano. E Bertolaso è la figura ideale"
Print Friendly, PDF & Email

Jessica Marcozzi

“Ora decisamente serve il nostro Guido Bertolaso, come indicato espressamente anche dal nostro vicepresidente Antonio Tajani”. E’ quanto richiesto dalla capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi che spiega i motivi della sua richiesta, e prima ancora di Antonio Tajani, che riguarda in prima persona Bertolaso. 

“Ieri il premier Giuseppe Conte ha deciso di indire la ‘zona rossa’ in tutta Italia. Sono state dettate precise regole che tutti noi italiani siamo chiamati a rispettare con senso di responsabilità, a tutela nostra e di chi ci è vicino. Ma queste regole devono essere chiare, puntuali e spiegate nel migliore dei modi, senza lasciare adito a interpretazioni che potrebbero generare caos. E certo in questo momento di emergenza non abbiamo bisogno di situazioni che creano ulteriore confusione alimentando psicosi e allarmismi. Ecco perché chiediamo a gran voce il nostro Guido Bertolaso nel ruolo di commissario per l’emergenza Coronavirus. Servono infatti misure drastiche per contrastare il propagarsi del Covid-19 che purtroppo oggi ha fatto registrare nelle Marche il 13esimo decesso e 394 tamponi positivi, numeri in continua ascesa.

Guido Bertolaso

Urge dunque una figura di commissario straordinario per l’emergenza che, ovviamente, non si sostituisca al Premier o al Presidente della Repubblica ma che sia in grado di gestire con efficienza e rapidità il propagarsi del virus in Italia, nella nostra regione, nel Fermano. E la figura migliore per ricoprire quest’incarico è sicuramente quella di Guido Bertolaso che, nelle vesti di medico, di Direttore del Dipartimento di Protezione Civile, ha già dato in passato ampia dimostrazione delle sue qualità professionali e organizzative in situazioni drammatiche come il terremoto dell’Aquila, la crisi dei rifiuti in Campania, rischio bio-nucleare, prevenzione da rischi Sars, solo per citarne alcune”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X