fbpx
facebook twitter rss

Emergenza Coronavirus, i sindaci fanno squadra: “Limiti di orario 6-18 estesi a pizzerie, gastronomie, gelaterie ed esercizi similari

PROVVEDIMENTO: Eccezione per il servizio a domicilio che può esser effettuato anche dopo le ore 18
Print Friendly, PDF & Email

 

I sindaci dei Comuni del Fermano più popolosi fanno squadra ed estendono anche ad altre attività i limiti di orario imposti per i ristoranti e bar dal decreto del governo.   Proprio alla luce delle disposizioni del decreto del presidente del Consiglio del ministri sulle ‘Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19’, i sindaci dei Comuni di Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare ritengono prudenzialmente opportuno precisare che: “Quanto previsto dall’art.1 (“sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle ore 6 alle 18, con obbligo, a carico del gestore, di  predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di  sicurezza interpersonale di almeno un metro”) è da intendersi esteso anche a tutte quelle attività che, seppur non citate nella predetta disposizione normativa, possono ugualmente essere assimilate per la tipologia e modalità del servizio prestato”.

Sindaci che entrano nel dettaglio: “Nello specifico le attività artigianali di pizzerie, gastronomie, gelaterie ed esercizi similari,  sono soggette all’osservanza dell’orario di apertura al pubblico dalle ore 6 alle ore 18, fatta eccezione per il servizio a domicilio che può esser effettuato anche dopo le ore 18”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X