fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus ed elezioni,
c’è l’ipotesi del rinvio a luglio

REGIONALI E COMUNALI - La questione non è ancora stata affrontata ufficialmente, ma sembra ormai certo che non si voterà a maggio. Nelle ultime ore si parla di un possibile slittamento in estate. Tra gli scenari evocati anche le elezioni in autunno
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Redazione Cronache

La questione non è ancora stata affrontata ufficialmente, stante l’emergenza in corso, ma viene data per scontata l’ipotesi di un rinvio delle elezioni amministrative del prossimo maggio che dovrebbero richiamare alle urne milioni di italiani per i rinnovi di diversi consigli regionali e comunali. In calendario ci sono anche il Consiglio regionale delle Marche con elezione del governatore e Comuni come Macerata, Fermo e Senigallia.

Per ora c’è una lapidaria dichiarazione del premier Giuseppe Conte che liquida la questione seccamente: «Al momento non sussiste un’ipotesi di questo tipo». Sembra comunque logico attendersi il rinvio delle elezioni amministrative per l’emergenza coronavirus dopo lo slittamento del referendum di fine marzo. A maggio si dovrebbe votare in un migliaio di Comuni italiani e per le regionali in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto mentre in Valle d’Aosta le elezioni erano previste per il 19 aprile prossimo e sono state rinviate. L’ipotesi del rinvio sta comunque acquistando maggiore consistenza alla luce della situazione di questi giorni e tra gli scenari evocati ci sono il voto in piena estate (ipotesi più probabile, a luglio) oppure in autunno. Possibile che la questione venga affrontata ufficialmente quando stringeranno i tempi burocratici per la convocazione dei comizi elettorali ma sul rinvio non dovrebbero esserci dissensi di alcun tipo visto che andare al voto ora non sembra in linea con gli appelli lanciati e ripetuti alla massima prudenza, del tipo #io resto a casa. Peraltro nessuno – si spera – sarebbe disposto a lanciarsi in campagne elettorali in piena emergenza coronavirus.

 

 

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X