fbpx
facebook twitter rss

Isolamenti domiciliari da Coronavirus
in aumento nel Fermano, la Prefettura
manda il report ai sindaci

FERMO - "Il dato generale che emerge è il costante aumento del numero di 'isolamenti' sul territorio provinciale e, pertanto, si richiama ancora una volta la popolazione a rimanere in casa e non uscire se non per esigenze strettamente indispensabili connesse a necessità vitali primarie indifferibili"
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto Filippi, al Palazzo del Governo dove si trova, in via cautelativa e precauzionale, in isolamento fiduciario insieme ai suoi dirigenti prefettizi anch’essi nei rispettivi domicili, sta continuando a svolgere le proprie funzioni istituzionali, con specifico riferimento alla gestione dell’emergenza in atto legata alle ripercussioni sul territorio provinciale del contagio da Covid19.

“A tal riguardo, tra le altre attività ed interlocuzioni portate avanti nel corso della giornata odierna la Prefettura nel pomeriggio di oggi ha trasmesso ai sindaci sui cui territori comunali – spiegano dalla Prefettura stessa – si trovano soggetti in isolamento domiciliare, gli elenchi dei nominativi e relativi indirizzi, separati per ciascun Comune. 
La trasmissione, richiesta dalla Regione Marche (Gores e Servizio Regionale di Protezione Civile) alle Prefetture per il successivo inoltro ai sindaci, è stata fatta in appositi elenchi criptati con relativa password fornita esclusivamente alla persona di ciascun sindaco per la lettura in chiaro.
Questi amministratori, quali autorità locali di Sanità e di Protezione Civile ai sensi della normativa vigente, rimangono unici detentori, insieme alla Regione ed alle Prefetture, dei dati rientranti nel proprio ambito comunale, sotto la rispettiva responsabilità circa la non divulgazione dei nominativi ed indirizzi.
Il dato generale che emerge è il costante aumento del numero di ‘isolamenti’ sul territorio provinciale e, pertanto, si richiama ancora una volta la popolazione a rimanere in casa e non uscire se non per esigenze strettamente indispensabili connesse a necessità vitali primarie indifferibili.
Si ringrazia tutto il personale medico, paramedico, infermieristico e gli operatori socio-sanitari per il lavoro formidabile ed incessante che stanno portando avanti.
A tutti loro va la vicinanza e la solidarietà, istituzionale e umana, del Prefetto e della Prefettura tutta”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X