fbpx
facebook twitter rss

Covid19 La nuova ordinanza
spiegate da Ceriscioli:
il videomessaggio

VIRUS - Il presidente della regione: "Ci si può muovere per andare al lavoro, per motivi di salute o per comprare generi alimentari. La passeggiata di salute è consentita, ma vicino al luogo in cui si abita"
Print Friendly, PDF & Email
Coronavirus, il presidente Ceriscioli spiega la nuova ordinanza (anche Lis)

Il presidente Luca Ceriscioli ha spiegato con un video le novità introdotte dall’ordinanza 10/2020 firmata ieri sera. Il video, diffuso su tutti i canali ufficiali, è stato realizzato in collaborazione con l’Ente nazionale sordi (Ens), Consiglio regionale Marche: “La primavera quest’anno – ha detto il presidente – inizia con regole nuove. Ho firmato ieri una nuova ordinanza per combattere il Coronavirus: spiagge, parchi, parchi gioco, giardini pubblici sono vietati perché stanno diventando luoghi di assembramento e questo non lo possiamo permettere. Ci si può muovere per andare al lavoro, per motivi di salute o per comprare generi alimentari. Sono gli unici tre motivi per cui si esce di casa. La passeggiata di salute è consentita, ma vicino al luogo in cui si abita: il giro dell’isolato, un percorso vicino alla propria casa, ma senza allontanarsi.

I distributori restano aperti su autostrade e superstrade e nelle aree extraurbane ad uso esclusivo di autotrasportatori merci che per lavoro hanno bisogno di un punto di riferimento. Nei centri abitati comunque, tutti i bar dei distributori restano chiusi. Per i negozi di vicinato una stretta sugli orari: dalle 8 alle 20 per facilitare i controlli e fare in modo che vengano utilizzati correttamente, seguendo le regole per evitare i contagi. L’ordinanza parte dalle 00 del 21 di marzo. Chiediamo a tutti di rispettarla, perché facendolo diamo il miglior aiuto alle strutture sanitarie che sono impegnatissime con chi ha la malattia e ha bisogno di essere curato e non possono avere altri malati. Noi possiamo dare una mano rispettando le regole, non ammalandoci e non estendendo il contagio”.

E oggi pomeriggio sempre il presidente Ceriscioli, facendo seguito all’ordinanza 10 di ieri, ha firmato una nuova ordinanza, la 11, con un’ulteriore previsione per esercizi di somministrazione di alimenti e bevande riservati agli autotrasportatori. “L’ordinanza di oggi – spiegano dalla Regione – aggiunge che gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande situati nei parcheggi attrezzati per tir rimangono aperte solo per gli autotrasportatori di merci, anche se situati al di fuori delle autostrade e delle superstrade“.

Stesso dicasi per un’ordinanza specifica per i treni. “Il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha firmato l’ordinanza 12, che stabilisce che a partire dalle h.00,00 del 23 marzo 2020 sono ripristinati  alcuni servizi, ricompresi nel perimetro del contratto di servizio della Regione Marche. Resta fermo quant’altro disposto con l’ordinanza 9/2020.

Infine, sempre nel pomeriggio, il governatore ha pensato anche

LEGGI IL TESTO DELL’ORDINANZA N.10 DEL 19 MARZO 2020

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X