fbpx
facebook twitter rss

Coronavirus, un positivo a Petritoli,
Pezzani: “Lasciamo
lavorare i nostri sanitari”

PETRITOLI - Il primo cittadino: "Rinnovo, ancora una volta, l'invito a rimanere a casa e ad uscire solo per seri motivi". Le iniziative adottate dal Comune
Print Friendly, PDF & Email

Luca Pezzani

Stamattina ho ricevuto la notizia di un caso positivo di Coronavirus sul nostro territorio comunale. Chiaramente non dirò né il nome né tantomeno dove abita. Semplicemente perché non posso, quindi non lo si chieda. Dico solo che questa persona è seguita dall’Asur e la stessa Asur ha attivato tutti i protocolli del caso per lei e per i suoi familiari. Quindi fidiamoci del nostro sistema sanitario e lasciamoli lavorare”. Con queste parole il sindaco di Petritoli, Luca Pezzani, ha confermato la positività al Coronavirus di un residente nel comune di Petritoli

Detto ciò permettetemi di ricordare alcune misure adottate da questo Comune per contrastare l’emergenza Coronavirus. Con l’ordinanza emessa sabato 14 marzo si vieta l’accesso al nostro civico cimitero e la fruizione dell’area giochi Valmir, del parco della Rimembranza, del parco Senzacqua (adiacente alla Bocciofila), di piazza Tamanti e dei campi di calcetto di Petritoli e Valmir. Chiuso l’Ecocentro fino al 3 aprile. Attivato ieri mattina il Coc (centro operativo comunale). Quindi Protezione Civile Comunale allertata. E poi servizio di consegna farmaci e beni di prima necessità a domicilio, rivolto prettamente a persone che non possono farlo essendo sole. Per usufruirne contattare il numero 3925261126. Il primo intervento di sanificazione del territorio comunale verrà effettuato giovedì prossimo alle ore 19.30. Rinnovo, ancora una volta, l’invito a rimanere a casa e ad uscire solo per seri motivi. Fatelo per voi, per i vostri cari e fatelo anche come forma di rispetto e dovere nei confronti della nostra comunità”.

 

A Petritoli la nuova ordinanza e l’avvio del servizio consegne a domicilio

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X