facebook twitter rss

Coronavirus, Rotary: “Subito un macchinario
per l’ospedale di Amandola” e scatta
l’appello agli imprenditori per il ‘biennale’

VIRUS - Gli impegni, nell'immediato e a medio termine del club presieduto da Roffaele Vittori. Coinvolta anche l'imprenditoria locale
Print Friendly, PDF & Email

Raffaele Vittori

Emergenza sanitaria, il Rotary Club Alto Fermano Sibillini sostiene l’ospedale di Amandola: “Subito un macchinario per la Dialisi. Poi intervento pluriennale con il coinvolgimento degli imprenditori”.

“Il Rotary Club Alto Fermano Sibillini, da 25 anni attivo nella valle del Tenna con iniziative sociali di ampio respiro, nel giro di pochi giorni donerà un macchinario di ultima generazione per migliorare le terapie dei pazienti dializzati nell’ospedale di Amandola. Si tratta – spiegano dallo stesso Rotary – di un eco scanner con sonda wifi che permette, senza rischio di infezioni, di poter inserire in vena l’ago della dialisi. L’intervento è stato deliberato dal direttivo rotariano, presieduto dal presidente Raffaele Vittori, e verrà messo in atto, d’accordo con l’Area Vasta 4, nel giro di pochi giorni”.

“Il macchinario – spiega Raffaele Vittori – è uno scanner medico e permette di rendere più agevole la dialisi a vantaggio di decine di nefropatici che tre-quattro volte a settimane si recano ad Amandola per essere sottoposti al trattamento. Concorderemo la modalità di consegna e di attivazione con il direttore generale di Area Vasta, dottor Licio Livini. Ma c’è un altro progetto in itinere a sostegno del nosocomio amandolese e, in questo caso, vedrà impegnato il Rotary Club ad ampio respiro, visto che si svilupperà nel biennio e coinvolgerà le presidenze del Rotary Club Alto Fermano Sibillini targate Raffaele Vittori (2019-2020), Emidio Pipponzi (2020-2021) e Massimiliano Tintinelli (2021-2022). L’iniziativa è nata in questi giorni in piena emergenza mondiale dovuta al Coronavirus. Come Rotary Club faremo la nostra parte, cercando di essere ancora più incisivi – aggiunge Vittori – Nello specifico, ci concentreremo a supporto dell’ospedale di Amandola. Sempre con il direttore Livini, concorderemo un progetto che vedrà impegnato il Rotary Club Alto Fermano Sibillini per due anni. L’obiettivo è di garantire un importante contributo economico per l’acquisto di attrezzature. Le risorse saranno reperite anche grazie alla sensibilità di imprenditori del territorio e associazioni di categoria. Il Rotary farà la sua parte, destinando gran parte delle risorse disponibili da qui al 2022 al progetto pro ospedale di Amandola”. Vittori e i due timonieri del club che si susseguiranno alla presidenza, Pipponzi e Tintinelli, da giorni stanno sensibilizzando il territorio e il tessuto imprenditoriale. Nel giro di qualche settimana saranno resi noti tutti i dettagli dell’intervento specificando quali attrezzature e macchinari saranno acquistati con le somme raccolte, sempre d’accordo con l’Area Vasta n. 4. “I nostri soci sono stati coinvolti – sottolinea lo stesso Vittori – Ciascuno, nel proprio ambito, si farà promotore del progetto e sensibilizzerà chi potrà dare una mano. Vogliamo intervenire subito. Da parte nostra faremo delle economie e svolgeremo le nostre serate tenendo bene a mente questo progetto. Insieme ce la faremo, adesso serve l’aiuto urgente di tutti per le nostre strutture sanitarie. Il Rotary Club Alto Fermano Sibillini risponde presente”.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti